Home Spettacolo Sanremo 2010: Valerio Scanu non ha paura

Sanremo 2010: Valerio Scanu non ha paura

 

Il giovane concorrente della categoria dei Big di Sanremo commenta i “casi” dell’imminente Festival. Difende l’ex leader dei Bluvertigo e  sul chiacchierato Povia dice: “ha il suo stile, sono fatti suoi”.

A dispetto dei vent’anni, Valerio Scanu è pronto a vivere alla grande il suo primo Festival. Stando a quanto ha dichiarato a Il Tempo, si appresta a calcare l’ importante palcoscenico senza timori reverenziali e senza neanche un po’ di paura…almeno per ora: «Forse l’emozione crescerà man mano che ci avvicineremo alla data fatidica. Per il momento, però, sono tranquillo».

La sua canzone, della quale abbiamo da poche ore scoperto il testo, “È una ballata che parla d’amore con strofe intime. E il ritornello è a dir poco esplosivo». Una canzone che ha subito colpito Valerio che, oltre “all’Amico” Pierdavide, porterà a Sanremo un’Amica nei talent e nella vita, quella Alessandra Amoroso con la quale dice di non avere nessuna rivalità  “Anzi siamo molto affiatati. Ho sempre pensato che, se fossi andato a Sanremo, l’avrei portata con me. E così accadrà».

E siccome è impossibile parlare del Festival senza citare “i casi” che stanno calamitando l’attenzione dei media, anche il giovane cantante dice la sua. Valerio dimostra guardare più al suo percorso che a quello degli altri, specie quando commenta la scelta di Povia di puntare sempre su temi caldi: «Penso che siano fatti suoi. Povia ha trovato un suo stile, una personalità che gli consente di arrivare al pubblico. Non giudico le sue scelte artistiche. Fa quello che si sente di fare».

Mentre ha parole di comprensione per  Morgan, escluso dalla gara in seguito alle sue dichiarazioni sull’uso del crack: «È stata un’esagerazione. Si possono fare degli errori ma le cavolate le fanno tutti. Secondo me si poteva tenerlo in gara. È stata una decisione presa sull’onda dell’esasperazione. E poi bisogna considerare anche il contesto in cui sono state rilasciate quelle dichiarazioni. Magari sono state un po’ gonfiate».

Comments are closed.