Vasco Rossi pioniere delle nuove tecnologie: nasce l’applicazione per iPhone a lui dedicata

Vasco Rossi, può essere definito a pieno titolo la vera star rock del panorama musicale italiano. Da quasi 30 anni dall’esordio, con milioni di fans in tutto lo stivale pronti a seguirlo in tutte le sue tappe artistiche, sin dall’album “Bollicine” del 1983, continua a collezionare un successo dietro l’altro. Sensazionale il successo raccolto con l’ultimo album di inediti, “Il mondo che vorrei”, uscito nel 2008 e rimasto in classifica per più di un anno e mezzo.

Ma il Vasco nazionale non ha certo intenzione di fermarsi, e così, da nove settimane è ritornato a popolare le classifiche con l’album “Tracks 2 (inediti & rarità)”, e al momento sta spopolando con il singolo “Sto pensando a te”, che rappresenta uno dei brani più trasmessi dalle emittenti radiofoniche nazionali. L’ultimo suo tour, attualmente in corso, prevede la durata di 12 mesi ed oltre 40 tappe fra cui quattro all’estero (Londra, Bruxelles, Zurigo e Berlino), già avviato dallo scorso 6 ottobre e con data finale quella di Firenze il 18 ottobre di questo anno. Una vera e propria forza della natura, dunque, destinata a restare indiscutibilmente il numero uno della scena musicale.

In merito all’enorme successo che continua ad avere, lui definisce il tutto con un semplice nome, “miracolo”. Per quanto riguarda invece la decisione di spostare i concerti dell’ultimo tour in corso, all’interno dei teatri a tenda, Vasco dice: “Per gli stadi il calendario è condizionato dalle autorizzazioni, dai permessi, dalle limitazioni. E poi c’è da considerare il clima. I palasport mi danno una carica diversa, con un pubblico che ti è praticamente addosso”.

Ma Vasco Rossi, oltre ad essere un instancabile numero uno sui palcoscenici di tutta Italia, si è anche guadagnato il titolo di pioniere delle nuove forme di comunicazione; basti pensare che la sua pagina facebook conta ormai quasi un milione di fans, oltre che ad essere il primo artista italiano al quale è stata dedicata un’applicazione interattiva per iPhone, “iVasco”.

Emanuela Longo