Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Auschwitz: ex nazista svedese arrestato per furto scritta

CONDIVIDI

Arrestato oggi nella capitale svedese, Stoccolma, un neonazista considerato la “mente” del furto all’insegna del campo di Auschwitz “Arbeit macht frei” (il lavoro rende liberi).
Contro Anders Hoegstroem, 34 anni, residente a Karlskrona, era stato rivolto un mandato di cattura internazionale conclusosi con l’arresto nella mattinata di oggi.

A portare i sospetti sulle tracce di Hoegstroem sono stati due dei cinque cittadini polacchi accusati del furto, che hanno dichiarato di aver agito su richiesta del neonazista svedese; provocando scalpore, il furto della scritta, era stato messo a punto nella notte tra il 17 e il 18 dicembre dello scorso anno ma fu ritrovata dalla polizia nel giro di pochi giorni e restituita al museo dell’ex campo di concentramento nazista.  
Il sospettato commisionario del gesto definito  “una profanazione e provocazione” sarà giudicato in Svezia, dove si trova adesso, e si deciderà se provvedere all’estradizione o meno.

Samy Dawud

Comments are closed.