Home Sport

Calcio, Chelsea: John Terry vola a Dubai dalla moglie

CONDIVIDI

I risvolti negativi della vicenda legata al nazionale inglese John Terry, al quale è stata tolta la fascia di capitano ora legata al braccio di Rio Ferdinand si sono fatti sentire anche sul campo. Il difensore del Chelsea, reo di aver tradito la moglie Toni Poole, in uno scandalo a sfondo sessuale che sta fruttando milioni di euro a tutti i rotocalchi gossip, non ha retto l’ onta che i tradimenti commessi o presunti tali hanno prodotto.

La partner del giocatore blues è stata costretta a lasciare l’ Inghilterra per evitare l’ attenzione esasperante di tutti i media, non solo d’ oltremanica e si è rifugiata in quel di Dubai, portando con sè i figli. Terry, visibilmente scosso dall’ intrigata vicenda, nonostante l’ appoggio che immediato è giunto da tutto il club inglese, mister Carlo Ancelotti per primo, sta iniziando a perdere colpi anche sul manto erboso, non riuscendo a sgombrare la mente dai fatti di cronaca che lo vedono, suo malgrado, al centro;

sua la clamorosa papera che ha permesso all’ Everton di fissare il punteggio sul 2-1 e battere la capolista Chelsea durante l’ ultima gara di Premier League. Ora Terry è alla ricerca della stabilità perduta e con il consenso del sodalizio blues è volato alla volta di Dubai per rimettere insieme i pezzi del puzzle della sua vita privata. La partenza forzata del giocatore che cercherà di riconciliarsi con la moglie e riportare in Inghilterra la famiglia gli costerà la sfida di FA Cup contro il Cardiff, in programma sabato prossimo, ma Ancelotti non fa un dramma della sua assenza, anteponendo la serenità del giocatore innanzi a qualunque incontro agonistico del Chelsea:

“Abbiamo concesso a John qualche giorno di permesso e non giocherà sabato. Sono totalmente al suo fianco. Un conto è la FA Cup, che riguarda la sfera lavorativa, e un altro è il matrimonio di John, una questione di vita privata”.

Gionata Cerchiara