Home Sport Calcio-Mondiali 2010, Sacchi: “Balotelli in Nazionale? Solo se maturerà”

Calcio-Mondiali 2010, Sacchi: “Balotelli in Nazionale? Solo se maturerà”

Balotelli in Nazionale, si o no? Da tempo, il dibattito se convocare o meno il giovane talento dell’Inter sta tenendo banco in tutta Italia. L’ultima trovata per cercare di convincere il c.t. Lippi a prenderlo in considerazione, è stata dello stesso Balotelli che a chi gli ha chiesto il perché delle sue mancate esultanze (l’ultima ieri, dopo la rete al Parma) dopo i gol, ha risposto così: “Esulterò quando segnerò nella finale dei Mondiali”.

Un messaggio, neanche troppo in codice, diretto a Marcello Lippi e che testimonia tutta la voglia di SuperMario di vestire la maglia azzurra, oltre a quella nerazzurra.

Su un eventuale approdo del giocatore in Nazionale, si è espresso anche Arrigo Sacchi: “In azzurro ci arriverà quando è maturato”, afferma l’ex ct intervistato da Radio Kiss Kiss Napoli, tracciando la strada che l’attaccante dell’Inter dovrà percorrere per arrivare all’obiettivo: “Deve ancora maturare e soprattutto mettersi al servizio del collettivo. Se dimostrerà di essere cresciuto o se Lippi penserà di poter contribuire al suo processo di maturazione, ben venga la sua convocazione”.

Fino a quel momento però, le convocazioni di Lippi per Sacchi non si discutono:  “L’Italia ha un grande allenatore, di cui condivido totalmente ogni scelta”.

Le partite per convincere il selezionatore azzurro non mancano, soprattutto per l’Inter, che domenica affronterà il Napoli e che presto si troverà di fronte in Champion’s League il Chelsea di Carlo Ancelotti: “I nerazzurri staranno certamente pensando già alla sfida con il Chelsea, anche se mancano un pò di giorni alla partita. L’Inter ha costruito la sua forza sull’individualità, la forza fisica e sul carattere”.

Sulla squadra dominatrice del campionato è evidente la mano del suo tecnico, lo Special One Josè Mourinho: “Si, si nota la sua mano. Milito e Pandev hanno portato molto a questa squadra. Il Napoli ci deve credere – ha aggiunto Sacchi – per la qualità e la velocità che ha la squadra azzurra può mettere in difficoltà l’Inter. Sarà una battaglia, si vedrà una bella partita”.

Chiusura ancora su Balotelli, paragonato ad un altro grande giocatore che domenica sarà un avversario di tutto rispetto, Ezequiel Lavezzi: “Vale lo stesso discorso fatto per Mario, Lavezzi è un calciatore dalle enormi potenzialità. Deve però amalgamarsi meglio agli altri giocatori”.

Francesco Mancuso