Home Spettacolo Gossip

Grande Fratello 10: Carmela Gualtieri non si dà pace per lo sgambetto di Mauro Marin

CONDIVIDI

Settimana molto tesa nella casa del Grande Fratello 10, in vista dei risultati di lunedì, quando si deciderà chi dovrà abbandonare il tetto tra i numerosi concorrenti in nomination. I voti espressi nel confessionale lo scorso lunedì, hanno spedito al televoto praticamente mezza casa: Veronica, Carmela, Gianluca, Mara, Carmen, Cristina e Mauro. In attesa di sapere a chi toccherà questa volta, tra gli inquilini è tempo di bilanci e ripensamenti in merito alle strategie adottate fin ora.

Tra i protagonisti più riflessivi di questi giorni c’è la siciliana Carmela Gualtieri, che, in caso di eliminazione, potrebbe verificare una volta per tutte quelle che sono le reali intenzioni del suo discusso fidanzato George Leonard. Non sembra essere questo però il pensiero con cui la siciliana sta facendo i conti in questi giorni di tribolazione. Le sue riflessioni infatti sono tutte dedicate all’errata strategia seguita lo scorso lunedì grazie alla quale si è ritrovata nel club dei nominati. Uno solo sembra essere il chiodo fisso di Carmela: il fatto che a determinare la sua situazione sia stato il voto di Mauro Marin.

In una conversazione con Veronica Ciardi, la bella isolana ha infatti confidato: “sto rosicando” aggiungendo poi “l’idea di poter uscire per il suo voto mi fa rosicare di brutto“. Ma di cosa ha paura la ragazza, visto e considerato che il televoto è quantomai affollato?
Certamente a molti non è affatto piaciuta la sua uscita inopportuna contro il discusso trevigiano. La ragazza infatti durante una discussione si è lasciata andare a un “se continui così ti infilo il tacco nel cervello“, dinanzi al quale il concorrente veneto non si è scomposto più di tanto, ripagandola poi nel confessionale. Che Carmela quindi abbia paura di dover pagare a caro prezzo questa frase? Difficile dirlo, resta il fatto che il gf è oramai diventato una partita a scacchi, in cui ciascuno fa i suoi calcoli e le sue mosse.

E.l.

Comments are closed.