Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Iran: si celebra oggi l’anniversario della Rivoluzione Islamica

CONDIVIDI

Il Presidente iraniano Ahmadinejad arringa la folla

Centinaia di migliaia di Iraniani si stanno radunando per festeggiare il 31esimo anniversario della Rivoluzione Islamica.

Il Presidente Mahmoud Ahmadinejad è intervenuto nel corso della manifestazione, che è stata trasmessa in diretta sulla televisione di Stato iraniana.
Anche i leader dell’opposizione hanno richiamato i loro sostenitori affinchè partecipino in massa, e ci sono notizie non confermate di dimostrazioni a Teheran e a Tabriz.

Questo è il giorno più importante nel calendario politico del Paese e il governo ha avvertito che le proteste saranno trattate con durezza.
Potrebbe essere il maggiore scontro dalle contestate elezioni dello scorso giugno; infatti, sia il governo che l’opposizione vogliono dare una decisiva prova di forza in questa ricorrenza.
Si tengono manifestazioni ufficiali in tutto l’Iran, ma il raduno più grande è nella piazza Azadi a Teheran.
La TV di Stato ha mostrato decine di migliaia di persone che riempivano le strade.

Nel frattempo, alcune testimonianze giunte attraverso il social network Twitter e tramite il sito Jaras dell’opposizione dicono che i sostenitori del leader dell’opposizione Mehdi Karroubi si stavano radunando in una via della capitale.
Ma sembra che il figlio di Karroubi abbia detto che le guardie del corpo di suo padre sono state attaccate, e che egli abbia quindi deciso di tornare a casa.

Altre fonti dell’opposizione dicono che le forze di sicurezza hanno sparato colpi di arma da fuoco e hanno lanciato gas lacrimogeno contro coloro che manifestavano a favore di Mir-Hossein Mousavi, il principale rivale di Ahmadinejad nelle elezioni dello scorso giugno.
I siti web dell’opposizione iraniana hanno esortato i dimostranti ad esporre  emblemi o abbigliamento di colore verde, lo stesso adottato dal movimento che ha contestato il risultato delle scorse elezioni.

Ci sono anche notizie di ulteriori restrizioni all’accesso a internet.
Google dice che il suo traffico e-mail in Iran è calato drasticamente, anche se i suoi server funzionano alla perfezione.

Ivan Rocchi