Home Sport

Calcio, Maradona vuole Walter Samuel. Intanto l’Argentina si divide per Riquelme

CONDIVIDI

BUENOS AIRES, 10 FEB – Diego Armando Maradona e’ pronto a convocare ‘anche 150 giocatori se necessario’ per i Mondiali in Sudafrica, ma ha nessuna intenzione di chiamare in causa Riquelme che dopo i loro diverbio dichiarò: “non la pensiamo allo stesso modo, i miei valori non sono i suoi ed i suoi non sono i miei e sono poche le cose in cui coincidiamo”, Diego, ad una radio, aveva avvertito: “Giocatore che rinuncia non torna più” ; e così è stato.

In Argentina da giorni e’ in atto una campagna che però vorrebbe il ritorno di Riquelme. Nei blog che si occupano di calcio è già  guerra di messaggi nei quali più o meno la meta’  è decisamente contro Maradona, mentre l’altra meta’ sta dalla parte di  Riquelme. Ma il ct argentino, criticato per aver testato 101 giocatori nei suoi 16 mesi alla guida della nazionale, chiude le porte: ‘E’ un discorso chiuso‘, ha detto alla stampa.

Per l’amichevole con la Giamaica Maradona sembrava voler solo giocatori impegnati nel campionato nazionale. Anche se poi dichiara : “Walter Samuel è tornato ad essere la muraglia di prima, il giocatore che tutti vogliamo, e sarà sicuramente convocato“. Lo ha affermato oggi il ct della nazionale Diego Maradona, a poche ore dall’amichevole con la Giamaica che prenderà il via a Mar del Plata alle 22,15 locali, le 2,15 in Italia. “Ho parlato con Mourinho e mi ha assicurato che lo metterà a punto e così potrà essere il grande baluardo della nostra squadra”, ha anche specificato Maradona in un’intervista rilasciata al canale tv Tyc Sports. Nel corso della quale, inoltre, non ha esitato a lanciare un messaggio di fiducia ai tifosi: “Questa nazionale, con lavoro e con le conversazioni, e facendo entrare tutto nella testa dei calciatori, è superiore a quelle dell’86. La gente si tranquillizzi, daremo tutto per portare a casa la Coppa”.

PB