Home Anticipazioni

Olimpiadi invernali Vancouver – Schwarzenegger tedoforo: è polemica

CONDIVIDI

Mancano poche ora all’apertura dei XXI Giochi olimpici invernali e già si infiammano le polemiche. Fari puntati sulla scelta degli ultimi teodofori e fa discutere la probabile scelta del governatore della California Arnold Schwarzenegger.

Con molta probabilità gli ultimi teodofori dovrebbero essere Wayne Gretzky conosciuto in tutto il mondo per le sue imprese sui campi dell’Hockey su ghiaccio( il campione dovrebbe essere proprio l’ultimo a portare la fiamma); Michael Bublè lo straordinario cantante canadese con origini italiane; ci dovrebbe essere posto anche per il presidente italiano del Cio Mario Pescante.

Ma perchè la scelta dell’ex attore ha  destato tanta polemica? Sembrerebbe che la causa dei malumori sarebbero delle dichiarazioni rilasciate nel 2005: Arnold aveva svelato di aver fatto uso, durante la sua lunga carriera di culturiste, di sostanze dopanti. Quest’atteggiamento non si addicerebbe a un teodoforo che dovrebbe essere un uomo senza macchia e dovrebbe dare l’esempio.

A difendere Schwarzy scende in campo il presidente del Comitato Olimpico di Vancouver John Furlong:Schwarzenegger ha preso delle decisioni straordinarie per quanto riguarda l’ambiente ed è molto popolare qui in Canada“.

Poche ore e si assisterà alla sfilata di uomini politici importanti di tutto il mondo. Ma anche a questo proposito c’è qualcosa che non va… Con molta probabilità infatti ci sarà un grande assente: il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Il Presidente sarebbe in rotta con il Cio in quanto avrebbe rifiutato la candidatura di Chicago per i giochi del 2016. Tra gli assenti illustri potrebbe esserci anche Sarkozy che però potrebbe fare un’apparizione all’ultimo minuto.

In tribuna invece ci sarà sicuramente Vladimir Putin in rappresentanza della Russia.

Per l’Italia invece saranno presenti Rocco Crimi, sottosegretario  con delega allo Sport e il Ministro degli Esteri Franco Frattini. Quest’utimo dovrebbe essere in Canada gli ultimi giorni dei giochi.

Filomena Procopio