Home Sport

Rugby, sei nazioni: l’Italia perde i pezzi

CONDIVIDI

La nazionale italiana in vista del secondo match del torneo continentale contro l’Inghilterra, perde i pezzi, e dopo l’infortunio di Carlo Del Fava; per lui rottura del menisco e stop previsto per circa un mese. Si ferma anche il mediano di mischia,  Simone Picone, a causa di un grave infortunio muscolare.
Domenica nessuno dei due potrà quindi essere in campo contro Johnny Wilkinson e compagni.
Per quanto riguarda Del Fava, la Federugby ha annunciato che presto sarà operato. A sostituirlo, sarà un veterano come l’ex capitano azzurro Marco Bortolami, che vanta 78 presenze in azzurro.
Passando a Picone, la FIR non ha specificato  i tempi di recupero previsti per il giocatore.
Per fare fronte all’emergenza per il match contro la nazionale dei Tre Leoni il C.t. Nick Mallett, ha convocato Valerio Bernabo e l’oriundo Pablo Canavosio.
Oltre ai due infortunati, Mallett ha ‘tagliato’, dopo il primo incontro disputato con l’Irlanda: Sepe, Pratichetti, Favaro ed il principe figiano Manoa Vosawai, la cui presenza nella nazionale italiana, nonostante sia consentita dalle regole, continua a suscitare qualche perplessità.
Mallett, annuncierà la formazione titolare anti- Inghilterra, domani alle ore 12:00, dopo che gli azzurri si saranno trasferiti dal ritiro della borghesiana ad un albergo nelle vicinanze dello Stadio Flaminio.

Ecco i 24 convocati per il secondo match dell’Italia nel Sei Nazioni 2010, previsto per domenica allo stadio Flaminio di Roma (ore 15:30):

 Matias Aguero (Saracens/Eng), Mauro Bergamasco (Stade Français/Fra), Valerio Bernabo (Roma), Marco Bortolami (Gloucester/Eng), Martin Castrogiovanni (Leicester/Eng), Lorenzo Cittadini (Treviso), Paul Derbyshire (Padova), Quintin Geldenhuys (Viadana), Leonardo Ghiraldini (Treviso), Fabio Ongaro (Saracens/Eng), Salvatore Perugini (Bayonne/Fra), Josh Sole (Viadana), Alessandro Zanni (Treviso), Mirco Bergamasco (Stade Français/Fra), Riccardo Bocchino (Rovigo), Gonzalo Canale (Clermont/Fra), Pablo Canavosio (Viadana), Gonzalo Garcia (Treviso), Craig Gower (Bayonne/Fra), Andrea Masi (Racing Métro/Fra), Luke McLean (Treviso), Kaine Robertson (Viadana), Alberto Sgarbi (Treviso), Tito Tebaldi (Parma).

Paolo Piccinini