Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Sudafrica: ricorre il 20esimo anniversario della scarcerazione di Nelson Mandela

CONDIVIDI
L'ex Presidente della Repubblica Sudafricana Nelson Mandela

Oggi si stanno tenendo delle celebrazioni per ricordare la liberazione di Nelson Mandela, avvenuta l’11 febbraio 1990, un evento chiave che portò alla fine dell’apartheid in Sudafrica.

A Cape Town, personaggi di spicco hanno preso parte a una marcia commemorativa partita dalla prigione dove l’ex-presidente trascorse gli ultimi mesi della sua prigionia, durata 27 anni.
Mandela, ora un fragile uomo di 91 anni, dovrebbe fare una piccola apparizione in pubblico stasera.

Egli fu il primo presidente nero della nazione. Venne condannato all’ergastolo nel 1964 per aver tramato per rovesciare il governo con la violenza.
Trascorse la maggior parte del periodo di prigionia nel carcere di Robben Island, al largo della costa di Cape Town, e più tardi venne trasferito al penitenziario di Pollsmoor, sulla terraferma.
Prima del suo rilascio, visse in un una casetta nel parco della prigione Victor Verster in una zona rurale a circa 50 km da Cape Town, con un cuoco personale.

La sua ex-moglie, Winnie Mandela, avrebbe dovuto guidare la marcia celebrativa, ma un portavoce ha detto stamattina che la donna non vi avrebbe partecipato perché sarebbe stato “troppo doloroso“.
Anche Mandela non prenderà parte alla commemorazione, ma dovrebbe assistere più tardi al discorso alla nazione del Presidente sudafricano Jacob Zuma.

Durante i suoi anni in prigione divenne un simbolo internazionale della resistenza all’apartheid.
Nel 1990, il governo sudafricano reagì alle crescenti pressioni interne e internazionali e rilasciò Mandela, revocando allo stesso tempo l’interdizione contro l’African National Congress (ANC), il partito che si era sempre battuto per i diritti dei neri e che è al potere nel Paese dal 1994.
Christo Brand, la guardia carceraria che doveva controllare Mandela, ha parlato dei fatti accaduti 20 anni fa: “Sperai che non ci fossero spargimenti di sangue. E non ve ne furono. Tutto andò alla perfezione.”

Nel 1991 Mandela divenne il capo dell’ANC. E’ stato Presidente del Sudafrica dal 1994 al 1999, quando ha deciso di dimettersi; uno dei pochi leader africani dell’epoca a lasciare la carica volontariamente.

Ivan Rocchi