Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Vladimir Luxuria pronta per candidarsi con il PDL?

Vladimir Luxuria pronta per candidarsi con il PDL?

Arrivano novità un po’ allarmanti sul fronte politico, pare infatti che Vladimir Luxuria sia pronta per tornare ad affacciarsi sul mondo della politica, cambiando però lo schieramento.
Durante una puntata de “La vita in diretta”, i telespettatori avranno sicuramente notato una grande complicità tra Vladimir e Ignazio LaRussa. E la notizia dell’ultima ora ci dice l’ex parlamentare potrebbe candidarsi per il PDL.
Che cosa sta succedendo?
“Nella vita ho imparato a non escludere mai nulla tutto è possibile, non sono alla ricerca di una poltrona, ma sicuramente mi farebbe piacere contagiare il centrodestra su certe questioni che non devono più essere affrontate ideologicamente o per partito preso. D’altronde ho sempre pensato che l’elettorato del centrodestra sia più liberale dei suoi rappresentanti in Parlamento e le mie battaglie non sono mai state di parte perché mi sono sempre confrontata con gli avversari politici, non mi sono mai sottratta al dialogo”, ha spiegato la situazione Luxuria.

“Sono grata al Ministro La Russa per i complimenti e la stima dimostrata, e sono pronta a lavorare affinché tutto l’arco parlamentare sia coinvolto in una seria riflessioni sui diritti civili. Non ho mai avuto tessere di partito e non ho alle spalle una storia di militanza politica. Sono una persona libera e non ho alcun problema a dichiarare che apprezzo alcuni ministri del centrodestra per le aperture fatte sulle nostre questioni: in particolare Rotondi e Brunetta per i Di Do Re, la Carfagna per l’impegno su una legge sulla discriminazione sessuale e La Russa per la quesione dei gay nell’esercito”.
E a sostenere la nuova possibile carriera di Vladimir è Alessandra Mussolini, per non dimenticare anche il sostegno di Imma Battaglia: “Cara Luxuria e se mai il PDL ti candidasse io ti voterei. E’ un bel po’ di tempo che sostengo che bisogna contaminare la politica e rompere gli schieramenti ideologici. Si vede che anche tra i gay e trans, anche ex comunisti, sta cadendo il muro di Berlino”.
Non stiamo forse un po’ esagerando Vladimir?

Alessandra Battistini

Comments are closed.