Home Anticipazioni

Antonella Clerici: “La prima puntata di Sanremo sarà una bomba”

CONDIVIDI

«Bonolis e Laurenti sono i superospiti della prima puntata. La prima puntata è una bomba e mi alzo in piedi per dirlo». Lo ha annunciato ieri Antonella Clerici parlando di Sanremo a «Porta a Porta». Oltre a loro due ci saranno Susan Boyle, Antonio Cassano e la regina del burlesque Dita von Teese: «Mi incuriosisce molto, è giovane, ha questo piglio anni Quaranta, i corpetti…Vorrei prendere lezione da lei in seduzione» ha spiegato Antonella. Gli organizzatori vogliono accendere al massimo l’attenzione sul Festival fin dalla prima serata, per ottenere buoni ascolti in tutte le puntate. Lo scorso anno l’apertura della kermesse era stata affidata alla canzone di Mina e alla performance di Roberto Benigni: la trovata si era rivelata vincente.

Nella seconda puntata, invece, ci saranno «le bellissime ragazze del Moulin Rouge», che la conduttrice ha definito «straordinarie ballerine». Con una certa soddisfazione Antonella Clerici ha ufficializzato anche la presenza di Jennifer Lopez per la serata di venerdì: «Per anni si è cercato di portarla all’Ariston e quest’anno finalmente ci siamo riusciti: quella bomba sexy ci sarà». Confermata anche la presenza di Rania di Giordania per la serata di mercoledì. Antonella Clerici vorrebbe inoltre portare sul palco Sandra Bullock, candidata all’Oscar per «The blind side», e Heather Parisi. E non poteva mancare la rappresentanza del mondo politico: a Sanremo ci sarà anche il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, in compagnia della figlia.

Nel corso del talk show condotto da Bruno Vespa si è parlato di nuovo dei “casi” Povia e Morgan. Sulla canzone del primo, «La verità», ispirata alla vicenda di Eluana Englaro (anche se il riferimento è stato tolto dal titolo), Antonella Clerici ha avvisato: «La sua canzone va aldilà del dibattito eutanasia sì, eutanasia no: è una lettera d’amore. È un inno all’amore di una figlia nei confronti dei suoi genitori». Nel dibattito è intervenuto anche il direttore artistico del Festival, Gianmarco Mazzi, in collegamento da Sanremo: «Povia è un cantastorie e la sua è una canzone commovente» ha affermato.

Per quanto riguarda Morgan, invece, Vespa ha mandato in onda uno spezzone della puntata che gli ha dedicato la scorsa settimana. Mazzi, nel corso della trasmissione, ha sostenuto di essere in contatto con Morgan e di volergli stare vicino, ma ha confermato la sua assenza a Sanremo. Antonella Clerici si è detta «umanamente molto colpita dalla vicenda», ma ha aggiunto che «ora un po’ di silenzio anche a Morgan farà bene». Poi è intervenuto anche Enrico Ruggeri che ha dichiarato di essere dispiaciuto per l’assenza del cantante a Sanremo:«Abbiamo gusti musicali vicini. C’è rammarico per non averlo al Festival, ma quando si fanno interviste bisogna stare attenti, è una componente professionale importante». Toto Cutugno, invece, ha dedicato a Morgan una vera e propria dichiarazione d’amore: «Non lo conoscevo prima dello scorso “Porta a Porta” e mi sono innamorato della sua sensibilità, di come suona il piano. Ci mancherà a Sanremo. Ma della sua vita per rispetto, non conoscendola, non parlo».

Maria Elena Tanca