Home Sport

Calcio, Fiorentina – Prandelli non vuole distrazioni: “Pensiamo solo alla Sampdoria”

CONDIVIDI
Cesare Prandelli, 52 anni, tecnico della Fiorentina

Nessun pensiero europeo, massima concentrazione sul campionato: Prandelli pretende che i suoi giochino al meglio una partita alla volta, dunque miglior formazione possibile domani sera contro la Sampdoria nonostante la trasferta di Monaco, valida per gli ottavi di finale di Champions League, in programma mercoledì prossimo contro il Bayern.

“Contro la Samp servirà concentrazione massimale – ammonisce il tecnico di Orzinuovi -. E’ possibile che domani e con il Bayern giochi più o meno la stessa formazione, al massimo potrei fare uno o due cambi, non di più”. Riposo per lo stacanovista Gilardino? Macchè: “Domani Alberto sarà in campo, sicuro. Keirrison è molto interessante ma non è in condizione”.

Proprio la condizione del centravanti viola ha destato qualche preoccupazione da parte dei tifosi della Fiorentina. Contro la Roma, nell’ultima giornata di campionato, Gilardino ha infatti sprecato diverse occasioni importanti. Prandelli lo tranquillizza: “Alberto deve stare tranquillo, contro la Roma ha fatto comunque una discreta gara. L’importante è che stia sereno e corra meno ma meglio”.

Contro i giallorossi la squadra viola si era espressa bene, creando diverse palle da gol e giocando sicuramente meglio della squadara di Ranieri. E’ proprio su queste basi che poggia la fiducia di Prandelli: “Tutti noi non vediamo l’ora di tornare in campo, ho detto ai ragazzi di guardare alla prestazione e non al risultato maturato contro la Roma: dobbiamo giocare in quel modo e stare calmi”.

Molto probabilmente il terreno di gioco del Ferraris non sarà in buone condizioni. “Ma sarà un problema per entrambe le squadre – sostiene Prandelli -, non solo per noi. Sarà importante curare l’aspetto tecnico. Domani sceglierò la squadra che potrà darmi maggiori garanzie”. Sicuro assente Cristiano Zanetti, che tornerà a lavorare con il gruppo da domenica ma salterà comunque anche l’andata contro il Bayern.

L’ultima battuta del tecnico viola riguarda il suo futuro: “Ho deciso di comune accordo con la società di vederci in primavera per capire quali saranno i programmi futuri. In questo momento non mi pare nè giusto nè opportuno affrontare questo argomento”.

Pier Francesco Caracciolo