Home Sport

Calcio, Inghilterra – Sven Goran Eriksson lascia il Notts County

CONDIVIDI

E’ finita dopo soli 7 mesi l’esperienza di Sven Goran Eriksson nei quadri dirigenziali del Notts County, la seconda compagine di Nottingham che milita attualmente nella quarta divisione britannica e che tra le altre cose può vantare il record di squadra professionistica più vecchia al mondo essendo stata fondata nel 1862 (in realtà la più vecchia è lo Sheffield FC, datata 1857 ma  mai voluta passare al professionismo).

Il tecnico ex Roma, Lazio e Benfica ha abbandonato il suo incarico dopo la rivoluzione ai vertici dirigenziali del club che ha visto passare di mano il pacchetto di maggioranza ad un consorzio di imprenditori. Il “Rettore di Torsby”, come viene soprannominato in patria, ha così rescisso il contratto che lo avrebbe legato al club fino al 2013 e con lui anche Peter Trembling e Gary Townsend,anch’essi facenti parte dello staff dirigenziale.

Il Notts County occupa attualmente il settimo posto in classifca a quota 46 ad un solo punto dalla zona play off il cui ultimo posto disponibile è attualmente occupato dal Chesterfield a quota 48.

Per Eriksson un decennio, l’ultimo trascorso, che è stato caratterizzato da fortune alterne. Nel 2001, dopo aver rimpinguato la bacheca della Lazio con trofei nazionali ed Europei (tra i quali l’ultima Coppa delle Coppe disputata), lasciò definitivamente l’Italia per approdare in terra d’Albione come tecnico della Nazionale Inglese. Il suo arrivo salvò Beckham e compagni da una clamorosa eliminazione al girone di qualificazione per i mondiali di Corea e Giappone del 2002 dove venne eliminato in maniera più che dignitosa dal Brasile (che poi diverrà campione del mondo) ai quarti di finale anche grazie ad un imbarazzante errore di valutazione dell’allora portiere Seaman su un tiro da fuori di Ronaldinho.

Anche gli Europei del 2004, in terra portoghese, terminano in maniera rovinosa ai quarti di finale contro i padroni di casa del Portogallo. Sconfitta ai rigori con un clamoroso errore di David Beckham.

Viene sollevato dal suo incarico con la Nazionale Inglese nell’aprile del 2006 per fare spazio a Steve McLaren che tuttavia comincerà a dirigere la squadra solamente in agosto permettendo così ad Eriksson di partecipare ai Mondiali di Germania 2006 dove verrà di nuove eliminato dal Portogallo ai calci di rigore.

Incolori poi le su perfomance al Manchester City (dove anzi viene ricordato negativamente per la sconfitta più pesante subita dai Citizens della loro storia, 8-1 in casa del Middlesbourgh) e come c.t del Messico, incarico dal quale viene sollevato dopo la sconfitta con l’Honduras.

Simone Meloni