Calcio-Napoli, Gargano sfida l’Inter: “Affrontiamo squadra forte, ma sappiamo cosa fare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:45

Domenica sera allo stadio San Paolo, andrà in scena la super sfida tra Napoli ed Inter. Una gara che negli ultimi due anni ha sempre visto trionfare i padroni di casa, che in entrambe le occasioni hanno conquistato i tre punti grazie ad un gol di Zalayeta, che però quest’anno indossa un’altra maglia e non potrà quindi essere presente per confermare il detto “Non c’è due senza tre”.

Un leggero sospiro di sollievo quindi per i nerazzurri di Mourinho che, dopo il pari in casa del Parma ottenuto in settimana, sono chiamati a fare bottino pieno, cosa non facile visto il Napoli dell’ultimo periodo, deciso  a confermarsi come la quarta forza del campionato.

“L’Inter è una squadra molto forte, gioca bene e ha grande forza fisica. Non è però imbattibile, e noi in casa ci facciamo rispettare, speriamo soprattutto che sia una bella partita”, queste le dichiarazioni del centrocampista uruguaiano Walter Gargano, pronto a guidare il centrocampo partenopeo contro la capolista.

Una gara a cui gli uomini di Mazzarri tengono molto: “Ce la giocheremo davanti a un pubblico straordinario – prosegue l’uruguagio – Siamo contenti di quello che stiamo facendo, abbiamo cambiato marcia perché tutti quelli che vengono chiamati in causa sanno cosa fare e stanno dando il massimo”.

Il big match, potrebbe segnare il ritorno in campo di Ezequiel Lavezzi, da tempo fuori a causa di un malanno muscolare. Gargano spera che il numero sette argentino possa tornare a fare la differenza molto presto: “Dispiace per il Pocho e per noi che sia mancato. Non so se giocherà, decide il mister. L’ho visto però bene ieri nei 15 minuti di partitella”.

Oltre alle vicende del campo, tengono sempre banco i temi del calciomercato, nonostante la sessione invernale di riparazione sia da poco terminata. Il nome di Gargano, è da sempre tenuto in considerazione da diverse squadre, anche se a breve il centrocampista dovrebbe firmare il rinnovo contrattuale fino al 2015, legando così definitavamente la sua storia a quello del club del presidente De Laurentiis: “Il mio procuratore e la società sono vicini – dichiara – Mi fa piacere, ma non ho ancora firmato”.

Francesco Mancuso

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!