Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Caso Bertolaso: dall’ordinanza del gip nuove “inquietanti” indiscrezioni

CONDIVIDI

Un ordinanza di 126 pagine del gip Lupo racchiude tutti i dettagli dell’inchiesta che ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati di Guido Bertolaso e agli arresti del costruttore Diego Anemome e dei dirigenti pubblici Angelo Balducci, Mauro Della Giovampaola e Fabio De Santis, tutti accusati di corruzione continuata in concorso. Questa “gente che ruba tutto il rubabile” (definizione estrapolata dalle conversazioni telefoniche intercettate) sarebbe coinvolta nella mala gestione degli appalti pubblici per la realizzazione di opere legate, secondo il gip, a grandi eventi tra cui i Mondiali di nuoto Roma del 2009, le celebrazioni dei 150 anni Unità d’Italia, il G8 de La Maddalena. Secondo quanto emerge dall’ordinanza, il capo della protezione civile, che agisce in un perpetuo stato di deroga all’ordinamento giuridico, anche comunitario, e senza alcuna sorta di controllo sul suo operato, in base ad un decreto che porta alla formazione della protezione civile spa, approvato martedì in Senato e che sarà in discussione alla camera mercoledì 27 febbraio, avrebbe appoggiato l’imprenditore Anemone nell’assegnazione dei lavori pubblici in cambio di prestazioni sessuali e somme di denaro.

Diego Anemone, prima dell’incontro con Bertolaso avrebbe contattato una persona, “per raccogliere denaro contante anche utilizzando canali insospettabili quali tale don Evaldo Biasini (economo del “Collegio Preziosissimo sangue” di Roma) che, dal contenuto delle conversazioni intercettate, risulta occuparsi di opere di beneficenza in Africa”. Così nell’ordinanza. Dall’intercettazione risulta che Anemone, deve vedere “una persona”, e ha bisogno di soldi. Inoltre dall’ordinanza affiora la convinzione del gip che lo stesso Anemone avrebbe organizzato delle “feste megagalattiche” presso la Salaria sport Village, di proprietà di Filippo Balducci (figlio di Angelo) e Diego Anemone. Queste “feste” organizzate per comunicare a Bertolaso i maggiori costi previsti per l’esecuzione delle opere del G8, della quale era titolare Anemone, prevedevano la presenza di due ragazze brasiliane, che avrebbe dovuto intrattenere il capo della protezione civile.

Dall’ordinanza risulta che gli altri funzionari avrebbero rispettivamente ricevuto diversi benefit. “Angelo Balducci (presidente del Consiglio superiore dei Lavori pubblici): utilizzo di due utenze cellulari; personale di servizio nella proprietà di Montepulciano; uso di autovettura Bmw serie 5; messa a disposizione di Rosanna Thau (moglie di Balducci) di una Fiat 500; fornitura di mobili (un divano e due poltrone) per la proprietà di Montepulciano; esecuzione di lavori di manutenzione e riparazione negli immobili di Roma e Montepulciano; assunzione di Filippo Balducci (figlio di Angelo e della sua compagna Elena Petronela Buchila); messa a disposizione di Filippo Balducci di autovettura Bmw del valore di 71mila euro; lavori di ristrutturazione per l’appartamento di Filippo Balducci in via Latina a Roma con fornitura di materiali di arredo in legno e tessuti; viaggi a bordo di aerei privati; numerosi soggiorni su sua richiesta all’hotel Pellicano di Porto Santo Stefano; assunzione, su sua richiesta, di Anthony Smith e messa a disposizione di un’abitazione. “Fabio De Santis (pubblico ufficiale presso il Dipartimento per lo Sviluppo e la competitività del turismo) : affidamento di lavori pubblici in subappalto a Marco De Santis; utilizzo di un’utenza cellulare; fornitura di mobili destinati alla sua abitazione; prestazioni sessuali a pagamento a Venezia e Roma “Mauro della Giovanpaola (pubblico ufficiale della struttura di missione per il G8 della Maddalena): prestazioni sessuali a pagamento a Venezia tra il 17 e il 18 ottobre 2008; uso di un immobile con personale di servizio all’isola della Maddalena; messa a disposizione di tre autovetture Bmw; fornitura di mobili per la sua abitazione”. Oggi il gip si è recato al carcere di Regina Coeli, dove nel pomeriggio saranno sottoposti a interrogatorio di garanzia.

Daniele Vacca

Comments are closed.