Home Spettacolo

Film in televisione: ecco un “Disaster movie”

CONDIVIDI
Commedia e parodia in arrivo su SkyCinema (ore 11:40) e SkyCinema +1 (ore 12:40). La pellicola in questione è “Disaster movie“, film brillantemente ridicolo del 2008, di Jason Friedberg e Aaron Seltzer, i creatori di “Scary movie”. Il lungometraggio è interpretato da Carmen Electra (già eroina di Baywacht”), Vanessa Minnillo e Matt Lanter.
Will riceve in sogno l’annucio di un’imminente catastrofe. Per tutta risposta decide di lasciare la sua fidanzata Amy e dare la festa per i suoi sedici anni, non organizzata nove anni prima. Ma qualcosa va storto: il party è funestato da una serie di catastrofi naturali. Mentre Batman fugge, un meteorite uccide Hanna Montana e da un tombino esce fuori una strana principessa ninfomane. La ragazza si unisce al gruppo di Will e i suoi amici, gli unici a tentare di risolvere il mistero sull’imminente fine del mondo…
Evidente parodia dei tanto amati film catastrofici, “Disaster movie” è costruito sulla falsariga di “Cloverfield“. Effettivi sono, anche, i richiami a “The day after tomorrow“, “Armageddon“, “28 settimane dopo” ed altre pellicole apocalittiche. I produttori Friedberg e Seltzer, amanti di ogni sorta di presa in giro, parodiano, però, anche pellicole di qualsiasi genere: da “Il cavaliere oscuro” a “Come d’incanto“, da “10.000 a.C.” a “Kung fu Panda“, da “Rocky” a “Shining” a “Step up 2“. La lista potrebbe continuare quasi infinita…
Il filo narrativo è, assolutamente pretestuoso: nel mirino della pellicola anche personaggi pubblici finiti in svariate occasioni sulle riviste di gossip: da Michael Jackson (sempre puntualmente bersagliato) ad Amy Winehouse, dalle cheer leaders impazzite che inventano coreografie a Carrie Bradshaw, immancabile protagonista di “Sex and the city”. Non mancano eroci bestioni incapaci di proferire parola (Beowulf, per intenderci!). Lungo, lunghissimo elenco di sbeffeggiati.
Nella sua follia ambigua e capricciosa, la pellicola fa ridere e ci rende partecipi della realtà in tutte le sue stranezze. Straniante e divertente! Un pizzico(o forse molto di più) demenziale.
Valentina Carapella