Home Spettacolo Film in tv: La morte ti fa bella

Film in tv: La morte ti fa bella

Stasera, rete 4 trasmette in seconda serata una strepitosa commedia tutta al femminile: La morte ti fa bella.

La morte ti fa bella è un film del 1992 di Robert Zemeckis ( regista della saga di “Ritorno al futuro”) interpretato dai due premi Oscar Meryl Streep e Goldie Hawn, da un brillante e carismatico Bruce Willis e da una eterea Isabella Rossellini.

Il film è una commedia di grande successo di pubblico e critica, viene ricordato soprattutto per la trama grottesca e gli effetti speciali che valsero alla pellicola l’ Oscar per i migliori effetti speciali nel 1993.

Due eterne amiche nemiche, l’attrice di serie b Madeleine Ashton ( Meryl Streep)  e la scrittrice Helen Sharp ( Goldie Hawn) hanno un rapporto costruito su invidie mai assopite e reciproci dispetti.
La prima ruba il fidanzato ad Helen, il  famoso chirurgo estetico Ernest Menville ( Bruce Willis) . Madeleine riesce a convolare a nozze con l’uomo causando un grave esaurimento nervoso alla rivale , la quale si butta sul cibo ingrassando a dismisura. La donna viene  rinchiusa in manicomio per una cura psichiatrica che le permetta di ristabilirsi e nel frattempo  medita un’atroce vendetta nei confronti dell’ex amica.
Passano gli anni e il matrimonio fra Madeleine  ed Ernest va a rotoli: ormai la carriera dell’uomo è distrutta dalla sua dipendenza dall’alcool mentre la donna è dedita a collezionare amanti per tentare di sfuggire allo sfiorire della bellezza del proprio corpo.
Un giorno, la coppia si reca a un evento mondano: la presentazione del libro di Helen.
Madeleine crede di trovare la vecchia amica in condizioni pietose ma il destino le riserva una brutta sorpresa: Helen è in splendida forma e, non solo, sembra decisamente ringiovanita…

Una pellicola dalle sfumature dark che gravita intorno alla ricerca di eterna giovinezza e bellezza… valori per i quali si può essere disposti a tutto per poi ritrovarsi con un pugno di ceneri in mano.
Questo film, in maniera ironica e leggera, fa riflettere su quali siano le cose importanti della vita e quali invece, in fondo in fondo, rappresentino soltanto degli stadi effimeri e passeggeri.

Buona visione