Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Neve a Roma: anche il Colosseo si ferma sotto i fiocchi

CONDIVIDI

Quello di stamattina a Roma è stato un risveglio particolare. Altrettanto insolito l’abituale tran tran che ha portato i lavoratori capitolini a riversarvi sulle strade appena imbiancate dalla neve. Una folla di ombrelli “spruzzati” e di persone attente a calcolare le giuste manovre sui marciapiedi resi scivolosi dai fiocchi.

La neve è caduta con particolare intensità nella zona sud della Capitale, ma non ha risparmiato anche il centro storico. Il sistema di Protezione civile regionale, che era  stato coordinato in previsione della precipitazione di oggi, si è prontamente messo in azione con mezzi spazzaneve, evitando di rallentare i ritmi frenetici della città alle prese con l’ultimo giorno lavorativo della settimana.

Alle ore 10.34 è stato chiuso l’aeroporto di Ciampino per scarsa visibilità, ma il servizio è stato ripristinato in poco tempo; la Sovrintendenza ha disposto per precauzione la chiusura interna del Colosseo e nella zona centrale della città è stata attivata la Ztl (Zona a traffico limitato) per decongestionare il traffico nelle arterie principali.

“Dopo aver diffuso le previsioni meteo – ha detto Esterino Montino, vicepresidente della Regione Lazio – e allertato nei giorni scorsi  le oltre 400 associazioni di Protezione civile della Regione, oggi abbiamo in azione gli uomini di 50 associazioni e 9 Comunità montane delle 5 province pronti a ripulire le strade, dare assistenza alla popolazione e a spargere sale sulle strade“.

“La nevicata è stata un pò superiore alle previsioni – ha spiegato il sindaco, Gianni Alemanno – ma dovrebbe essere passata. La nostra Protezione civile, i nostri volontari e le ditte si sono mossi rapidamente. Credo che abbiamo fronteggiato questa emergenza, che si è rivelata limitata. Le previsioni – ha continuato il primo cittadino – dicono che dovrebbe essere finita la punta massima della nevicata, vedremo se è vero oppure no. Non vedo comunque disagi particolari e stando alle previsioni della Protezione civile – ha concluso Alemanno – il momento più difficile è superato“.

Il resto sta tutto nello stupore dei bimbi rapiti dall’insolito spettacolo e nella frenesia degli adulti che, almeno per un attimo, hanno rivolto lo sguardo in alto per ammirare i fiocchi che imbiancavano la Capitale.

Maria Saporito