Home Spettacolo Gossip

Raoul Bova geloso di George Clooney: pensava volesse insidiare sua moglie

CONDIVIDI

Curioso siparietto nella puntata di ieri dell’irriverente Chiambretti Night, con osptite d’eccezione l’attore Raoul Bova. Quello che è stato, e che è anche oggi, lo status symbol di più generazioni di donne, ha infatti confidato di essersi trovato in una situazione alquanto particolare, a causa della sua proverbiale (e riconosciuta da più parti) gelosia nei riguardi di chiunque si avvicini alla moglie Chiara Giordano, con cui vive un’intensa storia d’amore oramai da molti anni. Il problema è che questo “chiunque” una volta corrispose al nome di…George Clooney, attuale fidanzato della showgirl Elisabetta Canalis.
Nessun reale tentativo di approccio da parte del divo statunitense, ma solo una forma di gentilezza. “Eravamo ospiti della sua casa sul lago di Como”, racconta Bova, “e ho visto lui e mia moglie incamminarsi“. Il problema è dinanzi a questa visione il sangue della gelosia deve essere subito arrivato alla testa dell’attore italiano, se è vero come racconta che “li ha immediatamente fermati“. Solo dopo, forse a mente più lucida, si sarebbe reso conto dell’equivoco, visto e considerato che al programma di Italia 1, non ha alcuna difficoltà ad ammettere che probabilmente l’intenzione di George era semplicemente di far vedere la nuova piscina alla moglie Chiara.

Chissà però cosa ha pensato in quel preciso momento il freddo Capitano Ultimo. Vedersi scatenata una offensiva di corteggiamento sulla propria donna da parte dell’affascinante Clooney, sicuramente non fa dormire sonni tranquilli. Per fortuna l’attore americano è sempre più preso dalla storia con la nostrana Elisabetta. Un rapporto chiaccherato, discusso, invidiato e sopratutto sempre al centro del gossip. Non passa infatti settimana che i due non finiscano in qualche servizio fotografico sulle pagine dei giornali.

Insomma il capitano Ultimo, può stare decisamente tranquillo, la mente dell’attore americano è tutta rivolta verso la bella e sensuale sarda.

E.l.