Calcio, il City ha pronto un contratto triennale per Roberto Mancini

Il Mancio e il Manchester City, un rapporto che sembra destinato a durare a lungo, a scanso di tutte le voci che vorrebbero l’allenatore jesino come un semplice traghettatore fino a maggio prima dell’arrivo di un tecnico “all’ altezza”, nelle scorse settimane si era parlato addirittura di un clamoroso approdo ai Citizen di Josè Mourinho.

Mancini rimarrà a Manchester per almeno altri tre anni: secondo il tabloid “Sun” la proprietà del club – lo sceicco Mansour e il presidente Al Mubarak – è stata convinta dal miglioramento di risultati avuto dalla squadra e sarebbero così disposti ad offrire un contratto triennale all’ ex tecnico dell’Inter. Nove milioni di sterline, circa 10,5 milioni di euro il lauto compenso previsto, dopo l’accordo semestrale firmato a dicembre da 1,5 milioni di sterline.

Il rinnovo arriverà anche in caso di mancata qualificazione alla prossima Champions League, Tevez e compagni sono in piena lotta con Liverpool e Tottenham per l’ultimo posto disponibile nella massima competizione europea.
Inizia a intravedersi dunque un progetto serio e di lungo corso sulla sponda meno blasonata di Manchester e non più gli “acquisti show” ultramilionari che si sono tentati nell’ ultimo anno, chi non ricorda la mega offerta al Milan per Kakà nel gennaio 2009, poi rifiutata dal club rossonero?

Il Mancio, con la sua esperienza sia in panchina che nella scelta degli acquisti necessari per rinforzare la rosa (Maicon, tanto per fare un nome, è stato una sua grande scoperta, prelevato dal Monaco per soli 6 milioni di euro) non potrà che contribuire alla crescita di un club molto ricco, che, a sua volta, potrebbe approfittare della grave crisi economica che sta attanagliando in questo momento sia i cugini dello United, la cui proprietà americana è duramente contestata dai tifosi, che il Liverpool di Rafa Benitez. Il rischio di una dittatura Chelsea potrebbe essere dunque scongiurato e per noi italiani sarà un orgoglio vedere due nostri tecnici sfidarsi per la conquista della Premier League. In bocca al lupo!

Miro Santoro