Eurostar: treni inadatti all’inverno

Secondo la Commissione d’Inchiesta iniziata lo scorso 21 dicembre dopo una serie di guasti ai treni Eurostar che collegano Londra a Parigi, i convogli non sono in grado di far fronte alle condizioni invernali e le misure di sicurezza non sono sufficienti.

Un verdetto drastico che avviene dopo un grande indicidente lo scorso dicembre, con più di 2000 passeggeri intrappolati nel tunnel della Manica, che vennero evacuati nella notte tra il 18 e il 19 dicembre, fortunatamente in modo molto sicuro.

Moltissime le proteste dei passeggeri, per le pochissime informazioni fornite durante le difficoltà, per il fatto di essere rimasti senza né cibo, né acqua e per i numerosi disagi causati dal maltempo.

L’amministatore delegato ha fatto sapere che verrano investiti 34 milioni di euro per sistemare i problemi. Come prima cosa verranno migliorate le manutenzioni in modo da evitare gli incidenti. Secondo importantissimo punto sarà l’evacuazione e il salvataggio dei passeggeri qual’ora l’incidente avvenisse ugualmente.

“Ci siamo resi conto di avere lasciato a piedi in malo modo un grande numero di nostri passeggeri” – ha dichiarato l’amministratore delegato di Eurostar- siamo molto dispiaciuti per questo e abbiamo recepito tutte le raccomandazioni del rapporto e ci siamo impegnati a migliorare la situazione nel piu’ breve tempo possibile”.

Speriamo veramente che Eurostar riesca a risolvere i problemi tecnici dei treni e che quindi l’inverno 2010-2011 non veda nuovamente fermi i convogli sotto l’Eurotunnel.

Sebastiano Destri