Che cosa cura l’agopuntura?

L’agopuntura essendo un rimedio importante deve sempre essere eseguita da professionisti, medici accreditati ed esperti; è utilizzata da millenni nella medicina cinese e si usa per curare disturbi che vanno dall’insonnia a difficoltà sessuali, da allergie a dolori infiammatori e traumatici.
E’ una scienza molto antica (risale a circa 5000 anni fa) e veniva applicata andando ad agire sul corretto fluire dei 12 canali o meridiani che percorrono il nostro corpo, perché ognuno di questi va a corrispondere con un sistema organico.
Qualora vi fosse un’alterazione del fluido energetico, si va ad intervenire con aghi sottilissimi nei punti interessati in cui i meridiani emergono sulla superficie della pelle.

Non si sente alcun dolore, anzi, si avverte per pochi istanti la sensazione di un leggerissimo graffio che poi scompare del tutto. Se il dolore continua ad essere percepito, vuol dire che l’ago è ricurvo o che sono stai colpiti vasi o terminazioni nervose.
E’ importante spiegare la classificazione che distingue i meridiani: abbiamo gli Yin ovvero quelli che conducono l’energia dai piedi al tronco e da qui alle mani; gli Yang che portano l’energia dalle mani alla testa e dalla testa ai piedi.
Riepilogando, l’agopuntura serve per curare allergie, asma, dermatosi, sinusiti, gastriti, coliti, bronchiti, dolori cervicali, lombari, al ginocchio e alla spalla, attacchi di panico, stress, insonnia, cefalee ed emicranie, aiuta a smettere di fumare e contrasta i disturbi della menopausa e del ciclo mestruale.
Solitamente vengono consigliate 3-6 sedute, ogni 15 giorni, il costo va da un minimo di 40 ad un massimo di 100 euro.

Alessandra Battistini