Basket, Serie A: Caserta fa l’impresa a Milano

Al termine della 18ma giornata – terza del girone di ritorno – del campionato italiano di basket, la lotta per la conquista del secondo posto in classifica si fa sempre più intricata e potenzialmente imprevedibile. Merito della autentica squadra rivelazione di questa annata cestistica, la Pepsi Caserta allenata da Pino Sacripanti.
Nel big match domenicale disputato al PalaLido, i bianconeri si sono resi protagonisti di un fondamentale colpaccio esterno, sbancando il parquet della Armani Jeans Milano – col punteggio finale di 85-94 – al termine di una gara che la formazione campana ha saputo far sua con caparbietà e carattere, distanziando gli avversari nel corso dell’ultimo quarto di gioco.

Nelle file casertane, 5 i giocatori che hanno concluso la propria partita in doppia cifra, tra cui un eccellente Andrea Michelori autore di 23 punti e 8 rimbalzi. Non è bastato all’Armani Jeans un grande Marco Mordente, i cui 22 punti hanno potuto far poco contro una Pepsi più precisa al tiro – decisivo il 45% al tiro da 3 degli ospiti – e più “cattiva” nei momenti cruciali del match.
Grazie a questa prestigiosa affermazione, Caserta aggancia proprio Milano al secondo posto a quota 24, superandola però virtualmente in virtù della supremazia negli scontri diretti: già all’andata i bianconeri avevano avuto la meglio sulla compagine di coach Bucchi, e questo nuovo successo contro una diretta concorrente per la piazza d’onore dimostra all’intero campionato che Caserta non è e non sarà – da qui a fine stagione – un fuoco di paglia.

Ma questo 18° turno di Serie A è stato quasi interamente all’insegna delle vittorie esterne: sugli 8 incontri in tabellone, ben 6 sono state le sconfitte delle formazioni padroni di casa. Fa ormai poco notizia la vittoria della capolista Montepaschi Siena, che procede a punteggio pieno la propria marcia in vetta alla classifica con un abisso di vantaggio sulle inseguitrici; eppure i tricampioni d’Italia stavolta hanno rischiato grosso sul parquet di Teramo.
La Banca Tercas di Andrea Capobianco ha infatti tenuto testa a Pianigiani e i suoi per tutti e 40 i minuti di gioco, conducendo le danze – anche con un margine di vantaggio sopra la doppia cifra – per 2 quarti ed arrivando a giocarsi punto a punto con la corazzata biancoverde un finale emozionante.

Il caldo pubblico abruzzese non ha però potuto gioire per quella che sarebbe stata una autentica impresa da raccontare ai posteri. I tiri liberi di Hawkins (22 i punti messi a referto dalla guardia USA) e Domercant regalano nei secondi finali l’ennesimo successo al Montepaschi, vittorioso 75-79. A Teramo resta l’onore delle armi, e l’orgoglio di essere la squadra italiana che finora ha più impensierito una Siena apparsa forse provata dagli impegni europei di metà settimana.
Un altro colpo esterno, pesantissimo in chiave salvezza, è quello messo a segno dalla Carife Ferrara, corsara 82-83 sul parquet della Vanoli Cremona al termine di un match intensissimo e dal finale contestato, a causa di un dubbio fallo fischiato a mezzo secondo dalla sirena finale che ha consentito a Luke Jackson di realizzare il tiro libero della vittoria ferrarese.

Grazie ai preziosi 2 punti conquistati sul campo dei lombardi, la formazione emiliana sale a quota 10 in classifica agganciando proprio Cremona: a meno di grossi colpi di scena, saranno queste le due squadre che fino all’ultimo combatteranno per evitare il penultimo posto e che si contenderanno una sudata permanenza nella massima serie.
A completare il quadro di giornata, i successi esterni della Cimberio Varese a Biella, della Benetton Treviso a Pesaro e quello – ovvio – della Virtus Bologna sugli juniores di una Napoli sempre più spogliata di tutto, anche dello sponsor Martos ormai perduto. Vincono in casa solamente Avellino – 74-56 su una Lottomatica Roma spentasi nella ripresa – e Montegranaro, che contro Cantù coglie un preziosissimo successo in chiave playoff e resta in piena bagarre per un posto nelle alte sfere del campionato.

Il quadro completo dei risultati:
Vanoli Cremona-Carife Ferrara 82-83
Air Avellino-Lottomatica Roma 74-56
Nsb Napoli-Canadian Solar Bologna 46-117
Banca Tercas Teramo-Montepaschi Siena 75-79
Scavolini Spar Pesaro-Benetton Treviso 84-94
Sigma C. Montegranaro-Ngc Medical Cantù 77-71
Armani Jeans Milano-Pepsi Caserta 85-94
Angelico Biella-Cimberio Varese 88-96

Classifica:
Siena 36
Caserta 24
Milano 24
Bologna 22
Avellino 22
Montegranaro 22
Cantù 20
Roma 18
Treviso 18
Teramo 16
Varese* 16
Biella 16
Pesaro 12
Cremona 10
Ferrara 10
Napoli ** -8

* Varese 2 punti di penalizzazione
** Napoli 8 punti di penalizzazione

Daniele Ciprari