Alcol e salute: presto le etichette con i danni sulle bottiglie

In Inghilterra vogliono informare (e anche terrorizzare) i consumatori di alcol, applicando sulle bottiglie di birra, vino e alcolici in vendita, un’etichetta con l’avvertimento sui danni che provocano sulla salute. Praticamente proprio come avviene per i pacchetti di sigarette.
Il problema vero è che o si inizia a farlo con tutto o si rischi di esagerare: mangiare le merendine fa male? Mangiare al McDonald’s non è salutare? E allora perché non si prendono provvedimenti anche in merito?
Sarebbe opportuno educare al consumo e forse non sarebbe mai abbastanza.

La cosa certa è che in Gran Bretagna arriveranno le etichette che invitano a bere consapevolmente, senza eccedere, ma usando la testa, con la speranza che tutto ciò possa servire per cambiare radicalmente la cultura del bere, proprio in un paese in cui l’alcol è uno dei più preziosi prodotti consumati.
I futuri “drink awake” dovranno contenere informazioni su cinque punti, incluso un avvertimento generale sull’alcol e sulle responsabilità cui si incorre bevendo, della serie, se dovete guidare non bevete, campagna già lanciata ma poco funzionale.
“Il governo sta considerando anche l’ipotesi di imporre un prezzo minimo per unità di alcol. Dal 2005 le statistiche ufficiali hanno registrato un aumento del 33% negli incidenti in Inghilerra collegati al consumo di alcol”, spiegano i maggiori tabloid inglesi.

Alessandra Battistini