Calciomercato Inter: il Mancio formato City insidia Maicon, l’ offerta è indecente


Il processo di rinnovamento iniziato con l’ avvento di Roberto Mancini sulla panchina del Manchester City sta galoppando furiosamente e non accenna ad arrestarsi. Continuano ad essere sostanziose le novità che il tecnico italiano sta apportando al club inglese; già protagonista di un buon recupero da parte dei citizens in campionato che hanno quanto meno ammorbidito il distacco dalle blasonate di Premier League e sono tornati di diritto ad essere considerati un club da Champions League, Mancini predilige evidentemente la rosa nerazzurra ed è qui che cerca pedine di rinforzo in vista dell’ ultimo scorcio di campionato e l’ inizio del prossimo.

L’ affare Balotelli resta in cantiere e soggetto ad evoluzioni miste ad involuzioni che seguono il fisiologico andamento discontinuo, comune a molte trattative importanti ed onerose di giocatori altrettanto fondamentali e dal cartellino in perenne crescita. Se dipendesse da Josè Mourinho, Mancio si potrebbe dire accontentato, ma è il patron nerazzurro Massimo Moratti a dire l’ ultima parola in merito e secondo il presidente, Super Mario è al momento intoccabile.

Discorso a parte per il terzino destro brasiliano Maicon che non sta vivendo un periodo felice in maglia nerazzurra e sembrano sfocate le belle prestazioni della passata stagione. Ragion per cui, l’ offerta che proviene da oltremanica, mittente il City del multimilionario Al Mubarak è di quelle invitanti che manderebbero in crisi il presidente dall’ indole più irremovibile. Pronti sul piatto delle offerte per il terzino carioca, dai 35 ai 45 milioni di euro e se Moratti in tempi non sospetti aveva dichiarato che nessun giocatore è incedibile davanti ad una proposta indecente, gran stoccata all’ ego dello svedese Ibrahimovic, la formula del “se l’ offerta sale ancora qualche milione il giocatore è tuo” potrebbe essere valida nel caso del brasiliano.

Nelle caselle delle entrate, il futuro del difensore centrale barese Andrea Ranocchia sarebbe ad Appiano Gentile, già dalla prossima stagione. Il cartellino del talento umbro, infatti appartiene al Genoa che lo prelevò dall’ Arezzo, per girarlo in prestito ai galletti pugliesi, ma l’ exploit in campionato del giovane difensore ha fatto scattare le sirene di molte squadre italiane e l’ Inter è in pole position vestirlo di nerazzurro; secondo Fcinternews.it, a giorni è previsto un meeting tra Moratti e il patron rossoblù Enrico Preziosi, che decideranno quale cachet rispecchi di più le prestazioni di Ranocchia, ora settato intorno ai 10 milioni di euro.

Gionata Cerchiara