Google dona 2milioni di dollari a Wikimedia

Ogni persona fa la beneficenza in base alle proprie possibilità. Immaginare una persona o fondazione più ricca di Google appare difficile. In questa chiave potrebbe essere letta la donazione di 2 milioni di dollari che la grande G ha fatto a Jimmy Wales.

<!– –>Chi è Jimmy Wales? E’  uno dei fondatori di Wikipedia la società che coontrolla la libera enciclopedia del web. L’ annuncio è arrivato su Twitter.

Ovviamente questo non equivale ad un annuncio ufficiale. Quello arriverà nei prossimi giorni.

Una boccata d’ossigeno per Wikipedia che non versava in ottime acque ed era alla ricerca di finanziatori che potessero permettere a questo ambizioso progetto di proseguire. Inaugurata nel 2003 ha usufruito della colloborazione volontaria e gratuita di tutti gli utenti del web che, grazie alle loro capacità, hanno permesso a questo progetto di diventare la fonte del sapere primaria di internet.

Ma la conoscenza non porta profitti. Tutto questo ha portato a costi sorretti soltanto da donazioni volontarie che nell’ultimo anno hanno raggiunto gli 8 milioni. Da questo è facile comprendere l’importanza di una somma come 2 milioni di euro.

Adesso resta da capire il perchè Google abbia fatto questa donazione. E’ vero che questa cifra corrisponde ad una briciola nelle finanze di Google ma si sa anche che nella finanza nulla si fa per nulla. Potrebbero esserci diverse ipotesi. La prima sarebbe quella d’immagine. E’innegabile che da vicina agli utenti l’azienda fondata dai due ragazzini terribili ora plurimiliardari è diventata uno squalo. Negli ultimi tempi l’invasività delle azioni di Google, che l’ha portata al coinvolgimento in diversi campi dalla telefonia ai sistemi operativi, ha intaccato la sua immagine. Un altro motivo potrebbe essere quello di recuperare il terreno perduto dopo il fallito progetto Knol, simile a Wikipedia, si cerchi di avere una collaborazione di qualche tipo a tutti sconosciuta se non ai vertici di Google.

Antonio Borzi