Tennis- Sfortuna Pennetta, fuori al terzo turno. Delude il tennis maschile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35

Flavia Pennetta non ce la fa. Anche l’ultima delle italiane si arrende in quel di Dubai uscendo di scena al terzo turno del “Barclays Dubai Tennis Championships“, torneo Wta di categoria “Premier 5” con in palio un montepremi di 2 milioni di dollari.

La tennista azzurra, decima testa di serie e numero 11 Wta, ha ceduto per 6-3 6-0, in un’ora esatta di gioco, alla polacca Agnieszka Radwanska, settima favorita del seeding e numero 9 della classifica Wta.

Partenza sprint della brindisina, avanti di 2 game, ma a metà del primo set la numero uno azzurra ha accusato un fastidio alla coscia sinistra: dal tre pari Flavia non è più riuscita a contrastare l’avversaria concedendogli tutti i game a disposizione. Inutile l’intervento del fisioterapista, la Pennetta è rimasta stoicamente in campo ma si è arresa in modo impietoso.

Peccato per la campionessa azzurra, l’unica ad avanzare nel torneo dopo le eliminazioni della Schiavone  e della Garbin. Negli ultimi due tornei disputati, Dubai appunto e Parigi, Flavia è uscita proprio sul più bello, in Francia per mano di una Sarafova dal dente avvelenato ed ora per colpa di un guaio muscolare che l’ha limitata.

Disastro invece del tennis maschile italiano. Eliminati al 1/o turno del torneo Atp di Buenos Aires gli azzurri Filippo Volandri, Potito Starace, Fabio Fognini e Paolo Lorenzi.

Le speranze italiane restano così riposte in Andreas Seppi, in campo domani per disputare il secondo turno (ottavi) all'”Open 13”, torneo Atp con montepremi di 512.750 dollari (sintetico indoor) in corso a Marsiglia, in Francia. L’altoatesino, che ha battuto all’esordio il francese Arnaud Clement, si scontrerà con un altro beniamino di casa, Gael Monfils, terzo favorito del seeding e numero 13 del ranking Atp.

Due i precedenti, entrambi datati 2007 ed a favore del tennista francese. Ma la speranza è l’ultima a morire…

Emanuele Zambon

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!