Lloyd Webber interessato agli Abbey Road studios

Andrew Lloyd Webber, famoso impresario teatrale britannico, vuole salvare gli studi di registrazione londinesi di Abbey Road, messi in vendita dalla EMI music group a causa di difficoltà economiche. Lo ha riferito il suo portavoce. Secondo i media britannici, Lloyd Webber, 61 anni, sarebbe disposto a offrire più di 30 milioni di sterline per gli studi che si trovano a St. John’s Wood, a nord di Londra. Il compositore, i cui musical includono “Cats” e “Il fantasma dell’opera”, pensa che «sia vitale che gli studios vengano salvati per il futuro dell’industria musicale britannica».

Gli studi di Abbey Road sono diventati famosi grazie ai Beatles, che vi registrarono la maggior parte delle proprie hit degli anni Sessanta. Oggi sono la mecca dei fan del gruppo, che posano per le fotografie imitando la copertina del disco “Abbey Road”, del 1969, nella quale Paul, George, John, e Ringo attraversano la strada sulle strisce pedonali fuori dagli studi.

Da quando l’ex Beatles Paul McCartney ha lanciato un appello per salvare il palazzo dagli immobiliaristi, dicendo di essere disperato, il meglio dello show business britannico si è unito in una campagna per la sopravvivenza degli studi. Oltre a Webber, anche la Britain’s National Trust, organizzazione per la protezione di palazzi e giardini storici, ha espresso interesse per l’acquisto.

Maria Elena Tanca