Preservativo troppo grande????…Aihaihaih!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:31

Preservativo in taglia unica? No, grazie. Secondo una ricerca americana, infatti, il profilattico va scelto nella giusta taglia, in base alle dimensioni del pene. E già…si possono bugerare le donne ( al primo incontro), ma non se stessi.
Secondo gli studiosi, va scelto il preservativo della taglia giusta non per sminuire il proprio ego, certamente, ma perchè così si possono evitare pericoli risaputi… Un preservativo più grande potrebbe causare la perdita di sensibilità, una gravidanza indesiderata o ancor peggio la trasmissione di malattie infettive. Azzeccare la taglia sarà più facile che azzeccare la marca ogni volta, dopo sbruffi di patner all’ ennesimo sfilo. 
La ricerca ha coinvolto circa 400 uomini di età compresa tra i 18 e i 67 anni. Molti di questi hanno ammesso di scegliere spesso un preservativo della taglia ‘large’ per una sorta di complesso sulle dimensioni del pene.Fra gli uomini che hanno sbagliato scelta, la maggior parte ha dichiarato che il piacere è stato meno intenso per se stessi o per la partner, mentre il 10 per cento circa ha ammesso la rottura del preservativo durante il rapporto. Niente di nuovo, insomma.
Lo studio è stato condotto dai ricercatori dell’ Università del Kentucky e coordinato dal professor Richard Crosby. I risultati della ricerca sono stati poi pubblicati sulla rivista specializzata Sexually Transmitted Infections. 
Sarebbe bello poter continuare la ricerca nei risvolti cmportamentali sociali di questo studio. Chissà se chi leggerà  questi dati  andrà a  credere a quel che “dicono i giornali”. Probabilmente non cambieranno di molto le abitudini: compreranno il large da esibire agli occhi della fortunata e il classico. Poi un cambio di mano, e voilà il gioco è fatto, senza che lei romanticona in preda ai baci, si sia accorta di niente. Oppure sarà la donna, fissa e innamorata a ricorrere ai disguidi, si sottoporrà  alla pillola tutti i giorni, e toglierà l’incombenza all’ omaccione, perchè in fondo ormai “la coppia è assestata”.  
Ilaria Salzano