Calcio, Marotta su Inter-Samp: “Bene l’arbitro. Non commento Mourinho”

Arrivano le prime dichiarazioni sul match di San Siro tra Inter e Sampdoria, ricco di polemiche. Tre sono stati gli espulsi. Nel primo tempo Samuel e Cordoba per i nerazzurri, nella ripresa Pazzini per la Sampdoria. La gara, molto brutta, è terminata nell’unico modo in cui poteva finire: 0-0. Ci prova Marotta, dirigente dei blucerchiati, a smorzare i toni.

‘Credo che tutti i provvedimenti dell’arbitro fossero da assumere e non bisogna esprimere un giudizio negativo – dichiara a fine partita a Sky -. Noi invece dobbiamo abbassare i toni, essere sereni e mostrare a tutti che il mondo del calcio non e’ solo business. Il gesto delle manette di Mourinho? Non mi sento di commentarlo. Sono amareggiato come uomo di calcio, non ritengo che si debba arrivare a tanto”.

Il dirigente sampdoriano non sembra molto rammaricato per lo 0-o finale. Anzi, fa i conti e dice che 4 punti tra girone d’andata e ritorno, contro la dominitrice della serie A, possono anche bastare: “Il sentimento che provo e’ di amarezza, abbiamo fatto la nostra partita e non sono rimasti in nove per colpa nostra. Uniti ai tre punti dell’andata sono quattro punti presi all’Inter e per noi e’ un motivo di grande soddisfazione. La cosa piu’ difficile per noi era l’approccio giusto alla gara nel secondo tempo perche’ ogni intervento da parte nostra poteva essere sanzionata dall’arbitro. La difficolta’ c’e’ stata e non a caso e’ arrivata l’espulsione di Pazzini. Buttata via un’occasione? Ci abbiamo tentato, ma l’Inter la fase difensiva l’ha fatta in modo straordinario'”