Home Sport

Volley – Serie A1 maschile: risultati 10a giornata di ritorno. Cuneo a -3 da Trento

CONDIVIDI

                                        

                                   21 febbraio. Si sono disputati ieri gli incontri della 10a giornata di ritorno della serie A1 maschile, con la capolista Itas Diatec Trentino che si è fermata per il turno di riposo e con l’anticipo di sabato 20 febbraio tra Trenkwalder Modena e CoprAtlantide Piacenza.

Trenkwalder Modena – CoprAtlantide Piacenza (3-0)

Nel derby emiliano di sabato, la Trenkwalder Modena ha portato a casa una vittoria importantissima, ottenendo così tre punti fondamentali per la sua classifica, salendo a quota 45. In un PalaPanini gremito, i gialloblu vincono pur non esprimendo il loro gioco migliore, ma mostrando comunque qualità, carattere e solidità in tutti i momenti chiave del match. Nel primo set Modena comanda sempre grazie soprattutto al muro ed alla buona vena dei due centrali Piscopo e Kooistra. Il secondo parziale è il più equilibrato. Nel terzo set si assiste a momenti di pallavolo-spettacolo e l’ultimo punto del capitano Angel Dennis fa “esplodere” di gioia il PalaPanini.

Le altre partite di domenica:

RPA-LuigiBacchi.it Perugia – Yoga Forlì (3-2)

Al Palasport Evangelisti Perugia festeggia la terza vittoria consecutiva in campionato, ma il punto lasciato agli avversari può costare caro al sestetto guidato da Di Pinto in chiave play off. Per Forlì, invece,  il punto è prezioso per la salvezza. La RPALuigiBacchi.it conduce in scioltezza nel primo parziale, soffre ma vince anche nel secondo set per poi subire gli avversari nella terza e quarta frazione dell’incontro. Il tie break è una vera lotta di nervi. La spunta Perugia sul 19-17.

Andreoli Latina – Marmi Lanza Verona (1-3)

La Marmi Lanza Verona vince fuori casa e conquista l’intera posta messa in palio al PalaBianchini. Supera in quattro set la Top Volley Latina e allunga su Perugia il proprio distacco in funzione playoff. Primo set con l’Andreoli che forza il servizio, quattro ace iniziali di Fabroni che mette in difficoltà la ricezione di Verona. Secondo e terzo set di marca scaligera. Ancora Verona protagonista nel quarto set con Lasko e Kromm implacabili.

Lube Banca Marche Macerata – Tonno Callipo Vibo Valentia (3-0)

La Lube Banca Marche Macerata conquista i tre punti che le consentono di risalire di un’ulteriore posizione in classifica, portandosi ad un passo dalla terza posizione. Conclusione di una gara senza storia, in cui i ragazzi di Ferdinando De Giorgi hanno dominato per tutto l’incontro. Tonno Callipo Vibo Valentia riesce a tenere testa agli avversari solo all’inizio del secondo parziale.

Bre Banca Lannutti Cuneo – Esse-ti Carilo Loreto (3-0)

Vittoria netta per la Bre Banca Lannutti Cuneo che conquista altri tre punti che le permettono di accorciare le distanze con la capolista Trento. La determinazione dei piemontesi ha lasciato poco spazio all’ Esse-ti Carilo Loreto. Inutile il loro tentativo di accorciare le distanze sul finale del primo e terzo parziale.

Aran Cucine Abruzzo Pineto – Acqua Paradiso Monza (0-3)

Ancora una sconfitta casalinga per l’Aran Cucine Abruzzo Pineto. I padroni di casa entrano in campo molto determinati e riescono a lottare punto su punto, conducendo nella prima frazione, sino a quando un break di tre punti spiana la strada agli ospiti dell’ Acqua Paradiso Monza per la conquista della prima frazione. Avvio fulminante degli ospiti nel secondo set. Nel terzo set gli ospiti conducono agevolmente fino ad imporsi. Miglior giocatore dell’incontro: il monzese Simone Buti.

Sisley Treviso – Prisma Taranto (3-0)

Sisley Treviso conferma il suo buon momento, mettendo sotto la Prisma Taranto, che solo in un paio di momenti della gara si è resa pericolosa, all’interno di un match mai in discussione. Il brasiliano Ricardo, regista della Sisley, stupisce con le sue imbeccate e turni di battuta “velenosi”, che hanno sempre determinato break importanti. Tra i pugliesi bene Cozzi (10 punti con il 70% in attacco) e il polacco Bartman.

Emanuele Zambon