Home Sport Calcio, Pelè: “I problemi dell’ Argentina? Non sono colpa di Maradona”

Calcio, Pelè: “I problemi dell’ Argentina? Non sono colpa di Maradona”

“Diego Armando Maradona non ha colpe”, questa la dichiarazione che ha lasciato di stucco media e giornalisti presenti a Città del Messico, dove è stata indetta una conferenza stampa alla quale ha presieduto anche “El Rei”. Il signor Edison Arantes do Nascimento, noto a tutto il mondo come Pelè, recordman di gol realizzati nella sua longeva e proficua carriera, ben 1281 gol in 1363 partite, nonchè nazionale della selezione verde oro per 17 anni, si è sottoposto alle domande degli addetti all’ informazione, che vertevano in modo particolare su cosa ne pensasse circa l’ excursus del Pibe de Oro, alla guida della Seleccion argentina e su quale nazionale è la favorita ai prossimi mondiale africani, al via il prossimo giugno.

Spiazzando tutti, d’ altronde sono recenti le dichiarazioni dello stesso eroe della Napoli calcistica che ha sostenuto l’ omosessualità del campione brasiliano, Pelè ha sollevato da ogni responsabilità il ct alboceleste, dando piuttosto la colpa ai dirigenti dell’ Afa, la Federcalcio argentina ed al suo presidente in carica Julio Grondona per aver rivestito Maradona di un incarico così importante e gravoso, dandogli in consegna la nazionale sud americana con estrema leggerezza.

L’ Argentina alla fine l’ ha spuntata, giocherà in Sud Africa, ma nel corso del cammino qualificazione Maradona ha commesso numerosi errori di valutazione e preso posizioni decisamente discutibili che hanno messo a repentaglio la presenza degli albocelesti al Mondiale, kèrmesse del calcio sempre onorata dagli argentini dal lontano 1970:

“Tutta la diatriba della qualificazione, non penso sia stata colpa di Maradona, era la sua prima volta come allenatore. È stata colpa del signor Julio Grondona e dei dirigenti che l’ hanno messo lì”. Ma il re incontrastato del calcio mondiale non si ferma qui e sottolinea come i sud americani guidati da Maradona si inseriscano di diritto nella griglia delle favorite alla conquista della coppa del mondo, insieme alla Spagna ed al Brasile, nazionali che possono contare su nomi altisonanti e ben amalgamati nelle loro formazioni:

“In Europa c’è la Spagna che è stata campione, in America penso che il Brasile abbia una grande squadra, oltre all’Argentina, che dobbiamo vedere come si presenterà. Sono squadre che hanno sempre la tradizione di vincere”.

Gionata Cerchiara