Home Cultura Il primo Superman al centro di un’asta da record

Il primo Superman al centro di un’asta da record

 

Ebbene sì: il raro album a fumetti che ha segnato il debutto di Superman, il celebre “Action Comics N.1” è stato battuto all’asta negli Usa, a New York, per qualcosa come un milione di dollari superando di gran lunga tutti i record registrati lo scorso anno. L’album, considerato in assoluto il libro più prezioso nel mondo della fumettistica risale al 10 giugno del 1938, epoca in cui costava ancora dieci centesimi. E’ quindi poi passato in vendita da un collezionista privato ad un altro collezionista ed in tutti e due i casi la casa d’aste ha tenuto segreti i nomi. La vendita è avvenuta usando come tramite il sito specializzato ComicConnect.com.

Il precedente record che era stato segnato lo scorso anno, uguale alla somma di 317mila dollari, si era avuto con un altro esemplare dello stesso fumetto il quale però era stato conservato in condizioni meno buone. Superman quindi, oltre a sbaragliare se stesso, ha superato alla grande perfino Batman nel mondo delle aste cibernetiche poichè appena qualche giorno fa il numero 27  del maggio 1939 di “Detective Comics“, un’altra collana, contenente la prima storia del celebre “uomo pipistrello” era stato battuto all’asta a 350.000 dollari. Anche in quel caso il costo originario del giornale era in passato di dieci centesimi.

Rappresentata sulla copertina del primo numero di “Action Comics” c’è la famosissima immagine raffigurante l’eroe del pianeta Krypton, Superman, vestito dell’ormai classico mantello rosso e tuta blu con la “S” grande sul petto , nell’atto di sollevare un’auto verde e circondato da persone dallo sguardo terrorizzato in fuga.

La celebre immagine è stata spesso omaggiata e ripresa da altri super-eroi che sono stati rappresentati in pose simili ed è infatti entrata ormai nell’iconografia mondiale; il super-eroe Superman è stata una creazione di Jerry Siegel assieme a Joe Shuster nell’anno 1938: il personaggio godette subito di grande fortuna e dal gennaio del 1939 iniziò a venire pubblicato sulle daily strip mentre le tavole della domenica videro il loro esordio nell’autunno dello stesso anno.

Rossella Lalli