Uomini e donne, puntata di oggi (23.02.10 parte 4). Federico si difende: dove sono le prove?

Trono maschile: Marcelo è uscito con Stefania; Federico ha portato in esterna Luciana. Rajaa e Valentina hanno incontrato entrambi.

E’ scoppiata una polemica sterile tra Federica e Valentina, al termine della quale Federico ha provato a fare chiarezza (“Mio zio ha sbagliato a rispondere, ma sono certo che siano state loro a contattarlo”), venendo però rapidamente smentito ed attaccato da Tina (“Ma vogliamo davvero far passare lo zio di Federico per una vittima delle ragazze?”) e Marcelo (Perché hai dato in mano a tuo zio il forum? Hai sbagliato troppe volte qui dentro, piantala di fare il buon samaritano).

Il tronista continua ad affermarsi all’oscuro di tutto e intenzionato a fare chiarezza con lo zio e ritiene le insinuazioni di Tina sempre più fuori luogo: Stai facendo davvero una pessima figura: se voi fate questi magheggi cosa devo fare? Rachele può anche sostenere che abbiamo 3 figli, ma le prove dove stanno? In questi casi servono le prove per parlare, specie se a parlare è una mia ex corteggiatrice. Se non ci sono i fatti è inutile che mi accusiate, ma tanto Tina continuerà a non credermi mai.
Dalla sua l’opinionista trova a prescindere molto strana la figura di Angelo, ritiene inaccettabile che lui entri in contatto diretto con alcune ragazze legate al programma e fondamentalmente crede alla tesi di Rachele (che sostiene di avere avuto una tresca con Federico).
Maria ha voluto sottolineare l’assoluta trasparenza della redazione nello svolgimento del programma ed ha provato a chiudere una volta per tutte la polemica: Lui ha eliminato Rachele perché ha detto chiaramente che non gli piace. Per altro se anche Federico avesse avuto una storia con Rachele non ce lo direbbe. L’unica cosa effettivamente apparsa è che Angelo parla su Facebook con le ex corteggiatrici del nipote ed ha parlato con Rachele e Federica prima della puntata, sennò non avrebbe potuto scrivere le anticipazioni; oltre non c’è.

GB

Notizie Correlate

Commenta