Home Sport Calcio, Juventus: Zaccheroni affronta l’Ajax col dubbio Buffon

Calcio, Juventus: Zaccheroni affronta l’Ajax col dubbio Buffon

Domani sera alle ore 21.05, allo stadio Olimpico di Torino, va in scena Juventus-Ajax, valido per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. I bianconeri, grazie al successo ottenuto in Olanda una settimana fa (2-1, doppietta di Amauri), partono nettamente favoriti. Tra gli ospiti assente per squalifica il gioiellino Suarez, diffidato ed ammonito nella partita di Amsterdam.

Anche il mister bianconero Zaccheroni, però, è alle prese con qualche giocatore acciaccato. Oltre a Trezeguet, che un paio di giorni fa era stato vitima di un affaticamento muscolare, anche Buffon sembra essere in dubbio per la gara di domani. “Gigi ha avuto un problemino ieri in allenamento – ha spiegato Zac -, un piccolo fastidio alla gamba destra, stiamo facendo accertamenti, speriamo non sia nulla di grave. Oggi verificheremo anche le condizioni di Caceres, Trezeguet e Giovinco, tenendo presente che recentemente non si sono allenati. Se li convocherò è perché potranno far parte della gara di domani”. Diverso il discorso per Camoranesi: “E’ con il gruppo da un po’ di tempo, ma partite intere non ne ha ancora giocate. Al momento non ha neanche disputato 45 minuti, quindi devo valutare bene tanti aspetti, non legati solo al singolo giocatore. In ogni caso in allenamento l’ho visto molto bene”.

Zaccheroni è ben cosciente dei rischi di questa partita: “Portavamo rispetto all’Ajax prima della gara di andata e ne portiamo ancora di più oggi dopo averci giocato contro. Tengono bene il campo, tutti attaccano e difendono. All’andata siamo stati messi a dura prova e l’essere riusciti a cogliere un risultato positivo in quelle condizioni ci dà la fiducia e l’autostima necessarie per affrontarli con la stessa determinazione della gara di andata e con la voglia di allungare la striscia positiva”.

Rischio di rilassamento dopo il buon risultato dell’andata? “Il rischio va sempre messo in preventivo – risponde Zac – e sta a me eliminarlo, ma quello maggiore è legato alle qualità di squadra degli avversari. Non credo che i miei possano avere un calo di concentrazione“.

Zaccheroni esprime poi quello che è il suo pensiero sull’importanza di Del Piero per la Juventus: “Il capitano, forse l’ho evidenziato per primo dopo la gara di andata contro l’Ajax, sta facendo sul campo cose di grande spessore ed è la conseguenza del lavoro settimanale, dell’attenzione e della disponibilità che offre ad allenatore e compagni”.

Per chi tiferà Zaccheroni questa sera nella sfida tra Inter e Chelsea? “Io tifo sempre per le squadre italiane. La rivalità sul campo è un altro discorso, ma credo sia doveroso tifare fortemente per le squadre italiane, anche se dall’altra parte c’è un amico come Carlo Ancelotti. Gli auguro di vincere il proprio campionato”.

Pier Francesco Caracciolo