Home Spettacolo Gossip La favola di Sabrina Ferilli si avvera con l’ arrivo di un...

La favola di Sabrina Ferilli si avvera con l’ arrivo di un bambino

Risale a due anni fa una dichiarazione della bella Sabrina Ferilli che, in un’ intervista rilasciata al settimanale Gente, si diceva emotivamente coinvolta e straordinariamente innamorata del suo nuovo partner, il dirigente Flavio Cattaneo, a capo della Rai nel biennio 2003-2005 ed attuale amministratore delegato della Terna, società che opera nella distribuzione dell’ energia elettrica su tutto il territorio nazionale.

La Sabrina nazionale, dopo la traumatica rottura del rapporto con Andrea Perone, ha saputo risalire la china e con determinazione rifarsi una vita sentimentale, mentre quella lavorativa le ha dato sempre numerose gratificazioni, grazie ai suoi coinvolgenti ruoli drammatici in pellicole cinematografiche e fiction per il piccolo schermo.

La love story con Flavio non ha mai subìto scossoni o inflazioni di nessua sorta, ma è stata una favola in crescendo, una continua impennata verso la stabilità di un legame che fa invidia a molti e si fa fatica a trovare nella selva delle storie mordi e fuggi, comuni a molti personaggi del mondo dello spettacolo. A 46 anni, l’ attrice in barba all’ orologio biologico che scandisce inesorabilmente il trascorrere del tempo, desidera ora coronare il suo amore con Flavio con un bebè, come già sottolineava un paio d’ anni or sono:

“Ci proveremo nei prossimi mesi, quando avrò una tregua dal lavoro, e se il bambino non dovesse arrivare  non escludo l’ adozione”. Ora circola la voce indiscreta che la Ferilli sia già in attesa, rincorsa da pronte smentite, ad ogni modo se è già in corso l’ agognata gravidanza, c’è da preparare il matrimonio, anche questo un progetto ormai covato da moltissimi mesi e sempre rimandato a causa dei continui impegni di lavoro che riempie l’ agenda degli appuntamenti della coppia. Ed è così, che dopo tanta attesa, potrebbero arrivare in contemporanea, fiori d’ arancio e fiocco blu o rosa, il vissero felici e contenti a questo punto, resta una formalità.

Gionata Cerchiara