Home Sport Le pagelle di Fiorentina-Milan

Le pagelle di Fiorentina-Milan

Il Milan espugna all’ultimo minuto il “Franchi” di Firenze e si porta a -4 dalla vetta. Partita dai due volti quella della squadra di Leonardo che nel primo tempo risulta essere in balia degli uomini di Prandelli, mentre nel secondo tempo riesce a imporre il proprio gioco e anche con un pò di fortuna riesce a portare a casa 3 punti fondamentali per la rincorsa allo scudetto.

FIORENTINA:

Frey   5.5: sottotono la partita del portiere francese. In porta riceve praticamente i 2 gol e ha delle colpe evidenti sul pareggio di Huntelaar.

De Silvestri   6: primo tempo a buoni livelli soprattutto sul piano della corsa. Cala alla distanza come tutta la squadra.

Natali   6.5: ottima partita la sua e per tutto il periodo che resta in campo annulla Borriello..non uno qualunque. La sua uscita sul campo si fa sentire, vista anche come è andata la partita(46′ Gobbi   5: vede i sorci verdi con Pato. Il brasiliano lo salta sistematicamente facendo affidamento solo sulla propria velocità. In fase di spinta poco presente e impreciso…da rivedere.)

Kroldrup   6: non incide nè in positivo e nè in negativo sulla gara e si limita al compitino difensivo.

Felipe   6: primo tempo sulla fascia sinistra per l’ex difensore friulano dove dimostra buona personalità e fa leva sulla sua capacità di marcatore per frenare Pato. Nella ripresa cala fisicamente e non è tanto lucido nelle scelte.

Montolivo   7: partita di grande personalità per il capitano viola. Da il là al vantaggio di Gilardino e poi si comporta da gran regista e dirige alla grande il centrocampo.

Donadel   6.5: forse vedere la squadra che l’ha scaricato e non gli ha dato fiducia lo rinvigorisce. Corre molto e come tutta la squadra nella prima frazione da il meglio di se.

Marchionni   6.5: sembra il grissino che si infila nel tonno come in una famosa pubblicità. Taglia con troppa facilità dalla destra verso il centro creando non pochi problemi alla retroguardia rossonera.

Jovetic   6: il suo voto è la media tra i 45 min della prima frazione e i pochi minuti del secondo tempo. Il suo tiro sporco si trasforma in un assist d’oro per il Gila e con la sua classe crea molto per la squadra. Purtroppo lascia negli spogliatoi tutte le sue abilità(59′ Zanetti   6: non è al meglio della condizione fisica e si vede, però riesce a sopperire a tale lacuna con grinta e qualche passaggio filtrante).

Vargas   7: sembra Robin Hood, sempre preciso a scagliare le sue frecce. Peccato che trovi davanti a se un Abbiati in versione super.

Gilardino 6.5: classico gol dell’ex per lui. Sembra essersi sbloccato dopo il periodo nero degli ultimi tempi e partecipa anche alla manovra della squadra(62′ Keirrison   5: il Barcellona ha investito su di lui intorno ai 16 milioni di euro…che sia un’opera di beneficenza?).

MILAN:

Abbiati   7.5: altra prova fantastica dopo quella di Bari. Con un volo spettacolare toglie dall’incrocio dei pali una sassata di Vargas. Finalmente si è ritrovato.

Abate   6: non parte bene, ma grazie alla sua facilità di corsa riesce a sopperire alle mancanze tecniche di un marcatore e con le sue diagonali riesce a interrompere alcune azioni dei viola.

Nesta   6: non delude, ma da lui ci aspetta di più e soprattutto maggiore sicurezza in alcune scelte.

Thiago Silva   5.5: tiene in gioco il Gila sull’azione che porta in vantaggio la Fiorentina e questa cosa probabilmente condiziona la sua partita soprattutto nel primo tempo.

Bonera   5.5: inserito di nuovo a sinistra da Leonardo per contenere le sfuriate di Marchionni ma stavolta delude le attese e dimostra che non si trova a suo agio su quella corsia(65′ Jankulovski   5.5: sta ritrovando la forma fisica e sembra sulla buona strada. Deve limitare però l’irruenza che gli costa il giallo per un fallo inutile su Marchionni).

Pirlo   6: se tutte le strade portano a Roma…tutti i palloni passano per Pirlo. Sempre presente nella manovra rossonera ma sbaglia clamorosamente una buona opportunità di pareggiare il conto dei gol.

Gattuso   5.5: Montolivo è un brutto cliente e a volte il buon Rino si lascia andare alla sua foga agonistica entrando a volte in ritardo sul pallone(76′ Huntelaar   6.5: tocca il pallone solo nell’occasione del suo gol. Forse Leonardo ha capito che non va utilizzato dall’inizio).

Ambrosini   S.V.(32′ Flamini   6.5: buona prova del francese soprattutto sul piano del dinamismo. Sempre pronto quando viene chiamato in causa).

Pato   6.5: quasi nullo nel primo tempo, nella ripresa fa valere la sua velocità su Gobbi e crea molti grattacapi alla difesa viola. Si trova al posto giusto nel momento giusto nell’azione che porta il Milan in vantaggio.

Borriello   5.5: non fa vedere le sue qualità grazie anche alla buona prova di Natali nel primo tempo. Nel secondo tempo partecipa poco alla manovra offensiva.

Ronaldinho   7: anche quando fa poco è sempre decisivo. Pochi movimenti ma ficcanti. Suoi entrambi gli assist che consentono ai rossoneri di portarsi a -4 dall’Inter.

Antonio Pellegrino