Home Spettacolo

Musical, Lorella Cuccarini è eccitata: “Il Pianeta Proibito? Che sfida!”

CONDIVIDI

Dopo la futuristica ed originalissima esibizione mozzafiato durante l’ ultima serata della sessantesima edizione del Festival di Sanremo, la show girl Lorella Cuccarini, che per l’ occasione ha indossato solo una chitarra a coprirle le sue parti intime, con alle spalle un coinvolgente mosaico di immagini ed animazioni di ogni genere, torna sulle scene e sale nuovamente sul palcoscenico di un teatro, dopo l’ enorme successo riscosso grazie all’ interpretazione nel musical “Grease“.

Questa volta la bella romana sarà impegnata dal 24 febbraio al 7 marzo, presso il teatro degli Arcimboldi di Milano con la rappresentazione “Il Pianeta Proibito“, che lei stessa definisce una bellissima ed avvincente sfida. Il musical porta la firma del coreografo e ballerino Luca Tommassini, noto anche per curare le scenografie che fanno da contorno alle canzoni nel talent show “X-Factor” e la storia ruota attorno all’ amore che si sviluppa, prima in modo cauto, respinto dai due protagonisti che lo rifuggono, vedendolo come una minaccia, poi lo vivono a pieno, gustandolo in ogni suo aspetto, tra Capitan Tempesta alias Attilio Fontana e Miranda, figlia dello scienziato Prospero, interpretata dalla Cuccarini.

La vita di Miranda, il padre ed il robot Ariel (Enrico Nordio) scivola via serena e senza scossoni sul pianeta Shakespiria, fino a quando non atterra la navicella spaziale di Capitan Tempesta che porterà subbuglio e disordine ed entrerà nelle grazie della bella Miranda. Lorella è entusiasta di questa nuova avventura che la vede protagonista e definisce il lavoro teatrale piacevolissimo e pregno di un messagio fondamentale, quale quello dell’ importanza del comunicare, senza limiti e senza frontiere:

“Quando Luca mi ha chiamato per interpretare Miranda ho accettato subito, ero entusiasta. Lo conosco da molti anni e lo stimo davvero come professionista. Questo spettacolo per me è una sfida, di certo la più avvincente che mi sia capitata di affrontare. ‘Il pianeta proibito’ è un mix di tanti elementi, tra cui saltano subito all’occhio le citazioni al mondo shakespiriano. Si ride, ci si commuove, si riflette: sono davvero contenta di essere parte integrante di questa storia, che vuole spaccare tutti i muri, compresi quelli della comunicazione”.

Gionata Cerchiara