Sanremo 2010: i curiosi dietro le quinte di Irene Grandi, Noemi, Malika Ayane e Arisa

Le giovani donne che hanno partecipato al Festival di Sanremo, aprono le porte delle loro camere d’albergo direttamente sulle pagine di “Chi”, e non solo… altre ad essere brave si dimostrano anche visibilmente ironiche

La 60esima edizione del Festival Di Sanremo, ci ha regalato davvero ottime canzoni, ma soprattutto i giovani della kermesse hanno, non sono abbassato l’età del pubblico che ha guardato il Festival, ma anche portato sul palco canzoni di alta qualità. Sulle pagine di “Chi”, i più giovani e interessanti artisti che hanno preso parte alla manifestazione canora più importante d’Italia hanno aperto le porte “segrete” delle loro camere d’albergo.

Partiamo dalla rocker Irene Grandi, che per l’occasione ha voluto la stanza “Japan room” dell’Hotel Paradiso. Durante la serata dedicata ai duetti, la simpatica cantante toscana ha portato con sé sul palco l’amico Marco Cocci (fra i protagonisti di “Baciami ancora” di Gabriele Muccino). I due sembravano molto affiatati sia sul palco sia dietro le quinte.

Ben altra storia invece quella di Noemi, la giovane cantante infatti era in compagnia del fidanzato, ma ha passato davvero una settimana tormentata. La cantante ha avuto incubi che l’hanno costretta ad alzarsi più volte durante la notte, anche per la paura dei fantasmi che dichiara di avere. Noemi per l’occasione, si è affidata a sua sorella come stylist, che, per le varie serate, le ha portato accessori anni 50 in stile Tim Burton da indossare.

Per quanto riguarda gli altri giovani artisti, da citare la simpatica Arisa, che durante un’intervista ha voluto avvertire un giornalista “Stammi lontano, perché ho appena mangiato un’acciughina” il tutto alle undici del mattino. “Fa bene alla voce?” le è stato chiesto “Sì, e anche alla pancia. Ma non all’alito” ha risposto ironicamente.

Ed in tema di battute, anche l’elegante Malika Ayane ci mette del suo, parlando del fortunato brano presentato l’anno scorso sempre a Sanremo, “Come le foglie”, la cantante ha scherzato sul ritornello della canzone “d’estate muoio un po’”, dichiarando ironica: “Ho letto su un blog uno che ha scritto: D’estate muoio un po’, ma almeno d’inverno non ci rompere i c…! mi ha fatto troppo divertire”.

V.G.

Notizie Correlate

Commenta