Vancouver 2010 – Risultati del 23 febbraio

Tra le gare più attese di ieri c’era sicuramente quella dei 10.000 mt del pattinaggio di velocità. Protagonista mancato il nostro Enrico Fabris che poco prima dell’inizio gara, quando si stava riscaldando, accusa dei problemi intestinali che lo costringono a non gareggiare per preservarsi in vista della prova a squadre. Il favorito numero uno è l’olandese Sven Kramer già trionfatore nei 5.000 mt, in pratica gli altri corrono per l’argento. Kramer non si smentisce, scenda nel ghiaccio nell’ottava manche insieme al russo Skobrev e realizza una gara perfetta con il tempo di 12’54″500, ben 4″05 meglio del coreano Hoon Lee primo un po a sorpresa in quel momento, e 8″200 di vantaggio sul russo sceso sul ghiacchio insieme a lui che fa segnare il terzo tempo. La grande sorpresa arriva quando Kramer ha già finito di correre da un po, infatti i giudici decidono di squalificarlo per una violazione di corsia sul finire di gara. Kramer getta gli occhialini a terra in segno di rabbia, una medaglia d’oro che passa improvvisamente dal suo collo a quello del coreano Hoon Lee, vincitore a sorpresa. Argento a Skobrev e bronzo all’olandese De Jong. Da sottolineare il 4° posto del francese Contin che si allena con i tecnici azzurri insieme ai nostri atleti.

In gara ieri uno dei nostri azzurri medagliati, il giovane Alessando Pittin impegnato nella prova a squadre di Combinata nordica. Purtroppo lui è l’unica nostra nota liete per noi in questo sport e nella prova a squadre non è riuscito a colmare il ritardo maturato dalla scarsa prova degli altri 3 azzurri, Bauer, Michielli e Runggaldier, così l’Italia chiude al decimo ed ultimo posto. A vincere è stata l’Austria con il tempo di 49’31″60 davanti ai favoriti Stati Uniti distanziati di 5″20. Bronzo per la Germania giunta al traguardo con un ritardo di 19″50.

Altra prova a squadre anche nel Biathlon femminile, nella 4×6 Km. Vince la Russia in 1h09’36″3 davanti alla sorpresa Francia, 1h10’09″1, che riesce a superare nel finale la favorita Germania che chiude con il tempo di 1h13″4. Le tedesche pagano cara la scelta di non schierare la loro atleta più rappresentativa, Magdalena Neuner, già vincitrice di 2 ori ed un argento in questi Giochi. Male le nostre ragazze (Ponza, Oberhofer, Haller, Fiandino) undicesime su 19 squadre partecipanti.

Prime medaglie nella storia delle Olimpiadi per il Freesstyle Sky Cross donne. La superfavorita Ophelie David, francese, viene eliminata a sorpresa durante i quarti di finale. A conquistare l’oro è un’atleta di casa, Canadese e nativa proprio di Whistler, Ashleigh McIvor, fidanzata di Crhis Del Bosco. Argento per la norvegese Hedda Bertnsen mentre il bronzo va alla francese Marion Josserand.

Nelle gare di Hockey maschile di ieri, il Canada supera 8-2 la Germania e si qualifica per i quarti di finale. Al Canada si aggiungono anche Svizzera, 3-2 sulla Bielorussia, Repubblica Ceca, 3-2 con la Lettonia e la Slovacchia che supera 4-3 la Norvegia.

Risultati Curling maschile: Canada-Cina 10-3, Svezia-Danimarca 7-6, Norvegia-Gran Bretagna 9-5, Svizzera-Francia 6-2, Gran Bretagna-Germania 8-2, Francia-Danimarca 6-5, Cina-Stati Uniti 11-5.

Risultati Curling femminile: Svizzera-Stati Uniti 10-3, Canada-Russia 7-3, Danimarca-Giappone 7-5, Svezia-Germania 8-7.

Salvatore Morelli

Notizie Correlate

Commenta