Home Spettacolo

“Amici” resoconto puntata (25-02-2010 prima parte). Chi disprezza vuol comprare?

CONDIVIDI

 

Il rapporto tra Marco Garofalo ed Elena è sempre più conflittuale. Il coreografo non sopporta l’atteggiamento della ballerina definita presuntuosa e snob. Nonostante ciò, o meglio proprio per questo, insiste nel volerla vedere all’opera con i suoi balletti.

Le ultime esibizioni della ballerina dei Blu al maestro Garofalo proprio non sono piaciute. Sebbene lui venga ripagato dei suoi sforzi dalle eccellenti performance dei ballerini professionisti, sta fallendo nella sua missione, quella di far superare alla ragazza i propri limiti: “Due sono le cose. Una è che Elena non la posso dire, l’altra è che non si e appoggiata. Si prende il lusso di cambiare la coreografia. Il mio lavoro è esaltato dai professionisti e poi sfasciato da lei. Fa sempre esibizioni scolastiche. Non ha anima artistica e la sua non è la giusta strada per diventare un artista”.

La diatriba tra i due appare sempre più personale che artistica. E Garflower non perde l’occasione di dare all’ex Pocahontas un nuovo grazioso epiteto: “È come un pappagallino: si ripete sempre. È un esecutrice senza arte. E snob, arrogante e credo che non ce la farà.  Non mi sta seguendo e non capisco perché si impunta su alcune cose (parla dell’appoge). Ma io non mollo”.

E si, non molla. Dunque anche questa settimana il maestro ha preparato due coreografie per mettere in difficoltà…ops…alla prova, la ballerina: “Una ha ritmo, velocità, una tecnica commerciale con passi molto attuali. Nella seconda serve sensualità e riserverà una sorpresa artistica. Non mollo perché credo che lei stia giocando. Non c’è nulla che la possa turbare, lei è molto furba ma io lo sono più di lei. Il suo futuro di danzatrice lo vedo molto buio. E telegenica ma non ha immagine. Ha un look passato di moda: come i capelli, credo dovrebbe avere una capigliatura sempre diversa. Un caschetto, ciocche di capelli colorate. Ha tanti capelli e non li sa gestire”.