Home Sport

Calcio – Arbitri 26esima giornata

CONDIVIDI

Sono appena state diramate le designazioni arbitrali per il prossimo turno di Campionato di Serie A. In un periodo in cui gli animi dei vari protagonisti sono abbastanza surriscaldati, diventano importanti i nomi che scenderanno in campo a dirigere le varie partite.

Il match più difficile, quello del derby del sud tra Napoli e Roma è stato assegnato all’esperto fischietto Rizzoli di Bologna, i giudici di linea saranno Copelli e Di Liberatore. Altra sfida delicata è quella che si giocherà sabato sera all’Olimpico di Roma tra Lazio e Fiorentina. Viola in silenzio stampa dopo il rigore non concesso ieri da Rosetti dopo che mercoledì scorso avevano subito il furto europeo del goal in fuorigioco non visto da Ovrebo. Per questo delicato mtach Collina ha scelto Romeo di Verona con assistenti Giachero e Comito.

Nel posticipo di domenica sera tra Juventus e Palermo, entrambe in lotta per un posto in Champions League, è stato scelto Valeri di Roma con assistenti di Romagnoli e Nicoletti. Da vedere come Valeri imposterà la gara dopo i rigori dubbi di cui ha usufruito la Juve nelle ultime 2 gare casalinghe.

Un arbitro esperto sarà di scena a Udine dove i friulani incontreranno l’Inter priva del suo tecnico Mourinho dopo le plateali proteste mostrate a S.Siro contro la Samp. A fischiare sarà Bergonzi di Genova, assistenti Giordano e Ghiandai. La rimonta scudetto del Milan vedrà di nuovo davanti a se un livornese, così come Lucarelli ultimo a fermare i rossoneri a S.Siro. Infatti l’arbitro di Milan – Atalanta sarà Banti di Livorno, assistenti De Luca – Cariolato.

Negli altri match questi saranno gli arbitri: Catania-Bari, sabato alle 18:00, affidata a Peruzzo di Schio (Barbirati-Manganelli); Chievo-Cagliari sarà diretta da Doveri di Roma (Di Fiore-Iannello), Genoa-Bologna a Damato di Barletta (Marzaloni-Galloni), Livorno-Siena affidata a Morganti di Ascoli Piceno (Viazzi-Liberti), Parma-Sampdoria a Rocchi di Firenze (Costa P.-Musolino).

Noi ovviamente ci auguriamo che al termine delle gare nessuno si ricordi il nome degli arbitri, vorrà dire che è andato tutto bene.

Salvatore Morelli