Home Sport

Calcio-Copa Libertadores, Adriano capitano trascina il Flamengo alla vittoria

CONDIVIDI

Adriano c’è. Gioca, segna e trascina il suo Flamengo alla vittoria in Copa Libertadores, la Champion’s League sudamericana. Il club brasiliano guidato dall’ex romanista Andrade, ha battuto in casa per 2-0 l’Universidad Catolica e l’Imperatore, è stato l’autore del gol del 2-0 che ha sancito la vittoria dei “rubro-negros”.

Gara subito in salità però al Maracanà, con i padroni di casa rimangono dopo appena 3′ in inferiorità numerica per l’espulsione di Williams. Nonostante il rosso inaspettato, il Flamengo passa comunque in vantaggio con Moura all’11’.  Al 42′, l’arbitro pareggia gli uomini in campo espellendo il giocatore dell’Universidad Mirosevic. Nella ripresa, proprio Adriano chiude i giochi al 14′ con la rete del raddoppio.

Un’altra grande prestazione quindi per l’ex centravanti dell’Inter, che per l’occasione ha anche indossato la fascia di capitano a causa dell’assenza di Bruno. Un’importante responsabilità per il giocatore, il quale al termine della gara si è detto soddisfatto del risultato ed ha voluto dedicare il successo al suo idolo di sempre Zico, grande bandiera del Flamengo: “Vorrei fare anche solo la metà di quello che ha fatto lui per questa maglia e per questi tifosi”.

Una dichiarazione che sembra quasi una dichiarazione d’amore per il club carioca oltre che per Zico, dopo che nelle ultime settimane si sono infittite le voci che vogliono un suo ritorno in Italia. Per lui infatti, si parla di un interessamento da parte di Roma, Milan e Juventus, alla ricerca di rinforzi per la prossima stagione. Adriano, dopo un periodo di crisi e di appannamento, sembra ora tornato al top e per questo i grandi club italiani (e non solo) sono tornati ad osservarlo con molta attenzione.

Da parte sua, il giocatore nei giorni passati ha dichiarato che non gli dispiacerebbe giocare insieme a Francesco Totti, trovando la smentita da parte della Roma su un eventuale arrivo delll’attaccante nel prossimo mercato estivo. Trattative congelate anche dal manager di Adriano Gilmar Rinaldi: “Vedremo, è ancora presto – ha dichirato l’agente a calciomercato.it – ad aprile decideremo sul suo futuro, anche se su di lui non ci sono solo club italiani”.

Francesco Mancuso