Home Sport Le pagelle di Inter-Chelsea

Le pagelle di Inter-Chelsea


Lucio gigantesco, Eto’o ancora spento. Tra i Blues il migliore è Ivanovic, il vero Drogba si vede solo un tempo.

INTER

Julio Cesar 6
Attento nel primo tempo su un tiro deviato di Ballack e bravissimo su Lampard nella ripresa. Peccato per l’incertezza sul gol di Kalou, che potrebbe pesare molto nell’ottica dei 180 minuti.

Maicon 6
Soffre molto Kalou nella prima mezz’ora, esce alla distanza e si propone spesso in avanti. Non è però il solito Colosso.

Lucio 8
Giganteggia in difesa, tutti i suoi interventi sono impeccabili. Fa impazzire San Siro con le sue sgroppate palla al piede. Encomiabile.

Samuel 7
Affiancato da un gigante, anche lui fa la sua parte e annulla completamente Drogba nel secondo tempo.

J.Zanetti 5,5
Un errore a fine primo tempo poteva costare caro, tiene a bada per quel che può uno scatenato Ivanovic.

Stankovic 6
Soffre molto in mezzo al campo, non ha del tutto i 90 minuti nelle gambe, la sua generosità gli fa meritare la sufficienza. (Dal 83′ Muntari s.v.)

Cambiasso 7,5
Il gol che vale la vittoria è la sintesi del carattere e della caparbietà del Cuchu, che si fa trovare sempre pronto al posto giusto al momento giusto.

Thiago Motta 5
Diversi errori, un giallo preso ingenuamente, rischia persino di essere espulso. Ci chiediamo dove sia finito quel giocatore che tanto avevamo ammirato al Genoa. (Dal 58′ Balotelli 6,5: buon impatto del ragazzo sulla gara, mette in seria difficoltà Malouda. La cura Mourinho inizia a dare i primi frutti sul “neurone”?).

Sneijder 6
Una partita generosa in copertura la sua, pochi i lampi di genio, ma è la caratura dell’avversario a costringere l’Olandesino volante ad essere più pragmatico e al servizio della squadra

Milito 8
Un fenomeno: facilità nel trovare il gol, nel creare pericoli, nel servire assist ai compagni, nel creare gioco e spazi utili. Un vero uomo-squadra. Peccato solo per quell’ammonizione per simulazione.

Eto’o 5,5
Un campione del suo calibro non può commettere un errore come quello del primo tempo. Fa poco o nulla per rendersi pericoloso. Lo salva parzialmente l’innato spirito di sacrificio per la squadra (dal 70′ Pandev s.v.).

CHELSEA

Cech 6
Non può molto sui due gol subiti, per il resto è normale amministrazione (dal 60′ Hilario s.v.)

Ivanovic 7
Il trattore stasera è lui e non il suo dirimpettaio Zanetti. Macina chilometri sulla fascia destra, attacca e difende senza soluzione di continuità, arriva spesso al cross. Da una sua discesa arriva il gol del momentaneo pareggio di Kalou.

Carvalho 5,5
Si prende cura di Eto’o e fa il suo discreto compitino, ma nelle occasioni in cui Milito arriva dalle sue parti gli fa girare la testa

Terry 5
Soffre tantissimo Milito, basta guardare la facilità con cui si fa saltare in occasione del primo gol.

Malouda 6
Una partita di sacrificio in un ruolo che non è assolutamente il suo, ma quando l’emergenza chiama…

Obi Mikel 6,5
Deve occuparsi di Sneijder e riesce bene a limitare la fantasia dell’olandese

Ballack 6
Buon primo tempo, dove mette parecchio in difficoltà Thiago Motta e arriva spesso al tiro o al cross. Anche per lui calo nella ripresa come tutta la sua squadra.

Lampard 6
Buon primo tempo, nella ripresa sfiora il 2-2, ma Julio Cesar gli dice no

Anelka 4,5
Dovrebbe essere tra i più motivati, invece è tra i peggiori in campo. Non arriva nemmeno una volta al tiro

Kalou 6,5
Nel primo tempo fa vedere i sorci verdi a Maicon e non solo. Tiene in vita le speranze di qualificazione e non gli viene concesso un rigore. Cala alla distanza. (Sturridge s.v.)

Drogba 6
Il suo primo tempo è da 7, svaria su tutto il fronte d’attacco, le occasioni migliori transitano dai suoi piedi e coglie anche una gran traversa su punizione. La ripresa è da 5: la difesa nerazzurra gli prende le misure e un fuoriclasse come lui non può scomparire così dal campo.

Miro Santoro