Home Spettacolo “Amici” (pomeridiano del 26-02-2010 prima parte). È di nuovo Emma contro Loredana

“Amici” (pomeridiano del 26-02-2010 prima parte). È di nuovo Emma contro Loredana

 

L’insegnante Martinez è rimasta un po’ nell’ombra da quando il suo nuovo, unico, ultimo allievo presente nella scuola l’ha abbandonata. Eppure è ancora tra le fila degli insegnanti con il ruolo di coach di Loredana Errore. Oggi Loretta trova di nuovo modo di assurgere alle luci della ribalta del day time polemizzando contro Emma.

“Sono un paio di domeniche che vivo cose strane durante le dirette. In merito all’obiettività con la quale si giudicano le performance dei ragazzi”. L’insegnante non parla stranamente di Enrico. Infatti da quando il ragazzo viene seguito da Luca Jurman non è più oggetto di continue critiche da parte di Grazia Di Michele (circostanza che pare confermare che il problema fosse tra le due insegnanti). La disparità di giudizio a cui si fa riferimento riguarda le cantanti donne: “Sento dire che Emma è bravissima, Emma rules. Giudizi eccessivi, va bene che merita attenzione, ma forse questo altisonare nei suoi con è eccessivo”.

Diversamente, secondo la Martinez, Loredana sarebbe sotto posta ad una critica ingiusta che non tiene conto del suo grande talento: “È evidente che la forza di Loredana  sta nel sapere essere intimista ed eccessiva quando serve. Ha dimostrato la sua versatilità mentre Emma cerca sempre l’eccesso, con un effetto a volte non gradevole”.

È un fatto, che mentre alla sua allieva venga chiesto di stupire evitando di ripetersi, mentre alla salentina nessuno chiede di mostrare chissà quali evoluzioni. In parole povere ecco il Loretta-pensiero sulla cantante della squadra Bianca: “Non capisco questa marcia in più, interpreta sempre allo stesso modo. Quando dico che Emma va sempre all’eccesso dico che usa sempre la voce grossa rauca larga che da sempre l’effetto di aggressione al suono. Anche quando il brano non lo necessita (fa l’esempio Ogni volta cantata domenica, e Rain on you parade). Vocalmente ha un modo di approcciarsi che, anche laddove potrebbe rimanere sotto le righe, tende sempre a fare una voce forte e quando utilizza la voce più intima esagera con gli abbellimenti. In qualche modo deve sempre cercare di strafare (come in Solo per te, cantata con troppi abbellimenti black). C’è una sorta di ostentazione anche quando non serve”.

Da qui l’idea della docente di proporre un brano per la prossima puntata serale: “Può essere un’occasione per tutte e due di mostrare qualcosa di nuovo. Allora proviamo a prendere un brano particolarmente essenziale e minimalista così vediamo versatilità e marcia in più”.