Home Spettacolo Gossip Ballando con le stelle 2010: aspettando la settima puntata, parla Benedetta Valanzano

Ballando con le stelle 2010: aspettando la settima puntata, parla Benedetta Valanzano

Benedetta Valanzano in una scena di Vita smeralda

Finalmente per tutti i fans della trasmissione del sabato sera di Rai Uno, domani, 27 febbraio, tornano Milly Carlucci e Paolo Belli con il loro Ballando con le stelle.
Dopo una pausa di una settimana per lasciare spazio a Sanremo, spazio ancora ai ballerini. Peraltro il Festival della canzone italiana ha visto un vincitore di Ballando, il principe Emanuele Filiberto, sfiorare la vittoria, sfumata proprio negli ultimi minuti a causa di una vera tempesta di voti caduti su Valerio Scanu.

La scorsa puntata è stata eliminata Benedetta Valanzano. L’attrice napoletana ha rilasciato un’intervista per le pagine del sito tvblog.it.
Da favorita a eliminata. Ora spera in un ripescaggio. «Spero di ballare perché è quello che la gente mi sta chiedendo. Il pubblico di “Ballando” non è un pubblico amante delle risse o dei reality ma che vuole distrarsi vedendoci ballare. L’unico mezzo per ringraziare il pubblico è quindi mettercela tutta ballando bene. Ho sempre dato il massimo perché mi sentivo la responsabilità del pubblico che mi sosteneva. L’unica richiesta potrebbe essere quella di non ballare alla fine del programma in modo che il pubblico abbia materialmente la possibilità di votare».

La Valanzano parla anche del suo partner, il russo Dima, da tutti ritenuto uomo dal carattere un po’ difficile. «Dima ha molto carattere, lui non è freddo. Sfatiamo questo mito. Ha ovvio un carattere che rappresenta anche le sue origini russe e i russi non li ho mai visti ballare la tarantella. È un ragazzo molto malinconico, sente molto la mancanza di casa sua e della sua famiglia e ovviamente si chiude e rattristisce. Fondamentalmente è un ragazzo puro, perfezionista con anche la paura di parlare per esser mal interpretato. Abbiamo un bel rapporto e non abbiamo mai fatto intendere che tra noi potesse nascere un amore. E’ una amicizia goliardica, non abbiamo mai fatto fiction».

E il futuro?
«Ci sono delle proposte. Sono una molto pratica, che vuol fare le cose al meglio. Il 20 Marzo finirà “Ballando”, che non nascondo mi piacerebbe vincere per soddisfazione personale visto che comunque vinciamo solo una coppa. Intanto si deve guardare già al futuro.

E ancora: «C’è una proposta teatrale di cui devo ancora legger bene il copione. Pur avendo iniziato nel teatro, il mio cuore è però legato al mondo della tv e della fiction, non vorrei allontanarmi troppo dopo questo bel bagno di popolarità».

Valeria Panzeri

Comments are closed.