Home Cultura

Grace Kelly, da star di Hollywood a principessa e tutto questo direttamente a Roma

CONDIVIDI

 

Si conclude dopodomani ovvero il 28 febbraio la mostra dedicata a Grace Kelly che ha avuto luogo nella sede di Palazzo Ruspoli a Roma, e che era iniziata il 16 ottobre del 2009. La rassegna dal titolo “Gli anni di Grace Kelly, Principessa di Monaco” e che è stata curata da Frederic Mitterrand, già direttore dell’Accademia di Francia a Roma, si propone di condurre il visitatore nel vivo dei ricordi del periodo in cui Grace Kelly fu Principessa di Monaco e non solo, dal momento che ad essere esposti sono anche ricordi e cimeli legati sia alla sua vita pubblica sia a quella privata , con abiti ed accessori iconici di quella che viene indicata come una delle più grandi maestre di stile di tutti i tempi.

La mostra sfoglia album di immagini dei più grandi nomi della fotografia del tempo come Howell Conant, Cecil Beaton o anche Irving Penn oltre che svelare la corrispondenza della Kelly con i suoi amici di Hollywood e con i grandi del pianeta come ad esempio Jacky Kennedy, Alfred Hitchcock, Cary Grant o la Callas; ad essere esposti inoltre sono gli oggetti personali , una parte del suo immenso guardaroba tra cui anche l’abito da sposa , i gioielli e diversi accessori di moda come ad esempio la celebre borsa Kelly firmata da Hermès.

Tra i pezzi più importanti figurano quindi il meraviglioso abito della cerimonia nuziale così come la maxibag di Hermès chiamata Kelly in suo onore; il cinema, la prima vita della celebre Grace, sarà inoltre largamente rappresentato dal momento che saranno presenti montaggi di sequenze dei suoi più importanti film , con ampio spazio dedicato ai film di Alfred Hitchcock, come ad esempio “La finestra sul cortile”; ad essere esposti saranno inoltre  film di famiglia girati dalla stessa Grace Kelly che permettono di inserirsi e poter vedere da vicino l’intimità della sua vita quotidiana.

La carriera dell’attrice statunitense Grace Kelly fu brillantissima:  dopo diversi film ed un premio Oscar come migliore attrice protagonista per “La ragazza di campagna” del 1955 l’incontro con il principe Ranieri di Monaco con cui si sposò e da cui ebbe tre figli, il principe regnante Alberto II di Monaco e le Principesse Carolina e Stefania di Monaco. Fu Hitchcock,a cui la Kelly fu sempre legata da un profondo rapporto di amicizia e con cui girò ben tre film, a coniare per lei la perfetta definizione di “ghiaccio bollente“.

Rossella Lalli