Home Spettacolo Gossip Grande Fratello 10: Maicol Berti e la paura di uscire dalla casa

Grande Fratello 10: Maicol Berti e la paura di uscire dalla casa

La tensione accumulata in questi mesi nella casa del grande fratello 10 e l’imminenza della fine del reality, iniziano a presentare il loro conto. Ed è un conto salato, almeno per qualche concorrente.
Sicuramente lo è per Maicol Berti, tornato nuovamente a sfogarsi su questo punto questa volta con Cristina Pignataro, dopo le confidenze di una settimana fa con Giorgio Ronchini. A differenza però del dialogo con il veneziano, questa volta c’è una nuova variabile: il giovane ferrarese è infatti in nomination e corre il rischio di essere il prossimo inquilino a dover abbandonare la casa. Il mix tra le solite paure per quello che sarà fuori e l’approssimarsi della decisione del pubblico di lunedì, spiegano lo stato di agitazione che sta travagliando il giovane di Ferrara.

Questa sua situazione interiore è stata esternalizzata durante un dialogo sulla veranda della casa con Cristina altra inquilina in nomination. Ad entrare nel problema è lo stesso Berti che prima si dimostra poco attento al discorso della ragazza su capelli e accanciature, camminando avanti e indietro e rispondendo in modo distratto, e poi tira fuori il rospo che lo sta facendo agitare:”Io mi sto cacando sotto” sono le sue parole, alle quali una stupita Cristina risponde prontamente “Ma per cosa, per lunedì?“.

Maicol a questo punto annuisce con il capo e specifica “Più i giorni si avvicinano e più me lo sto facendo sotto“. La ragazza chiede quindi al concorrente ferrarese quale sia la sua preoccupazione e, quest’ultimo le risponde “Quello che preoccupa te“. Cristina allora rivela le sue paure “A me preoccupa di uscire” indipendentemente da quando ciò avverrà. Berti, che pure all’inizio del discorso aveva dato l’impressione di essere spaventato sopratutto all’idea di uscire lunedì, si associa invece al pensiero della sua interlocutrice, escalmando “Anche a me!“. Il discorso quindi prosegue poi le sue reciproche paure dei due inquilini, dinanzi alla inevitabilità, prima o poi di dover fare i conti, con la situazione che si è lasciata nella vita reale.

Intanto lunedì si avvicina.

E.l.